Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

3-4-1-2, 3-4-2-1 o 4-2-3-1? Chissà cosa combina il Gasp a Roma

Il ritorno alla difesa a 3 non è scontato nemmeno col rientro dalla squalifica di Demiral e Djimsiti, due colonne. Il 4-2-3-1 con la Samp ha funzionato troppo bene

Braccetto o quartetto all’Olimpico? Dice: ora hai di nuovo a disposizione Berat Djimsiti e Merih Demiral, che fai, alla difesa a 3 non ci torni? Domanda retorica, anche al netto della lavagna dietro la quale il giudice sportivo ha costretto Rafael Toloi. Ma il Gasp è il Gasp. E contro una squadra che voleva scimmiottargli il modulo come la Sampdoria, lunedì sera, nella penuria di mastini di ruolo ha rispolverato con successo il 4-2-3-1, il modulo alternativo che gli consente innumerevoli e gustose combinazioni dalla cintola in su.

3-4-2-1 o 4-2-3-1? Contro la Roma, dunque, non è così scontato il ritorno all’antico. Sicuramente, nell’ottica della retroguardia a terzetto, il turco starebbe in mezzo all’albanese, virato a destra al posto dell’italobrasiliano, e a José Palomino, ottimo dal centrale a due nel Monday Night. La formula anti-doriana ha consentito un equilibrio a prova di bomba, con Marten de Roon, pronto in realtà a fare il terzo di sinistra dietro, più in versione diga e Remo Freuler libero di avanzare e allargarsi come in occasione della pennellata per il rompighiaccio a volo d’angelo di Mario Pasalic.

DIFESA E ATTACCO, LE SOLUZIONI DEL GASP. Il tecnico dell’Atalanta, che sabato alle 18 torna in panchina dopo aver scontato il turno di appiedamento, davanti ha da giocarsi la carta di Luis Muriel, anche perché verosimilmente Ruslan Malinovskyi, acciaccatosi il polpaccio destro nel warm up di fine febbraio, verrà comunque risparmiato in vista dell’andata degli ottavi di finale di Europa League del 10 marzo a Bergamo contro il Bayer Leverkusen. Le altre chiavi per aprire la porta del mistero sullo schema e anche quella altrui si chiamano Teun Koopmeiners e Matteo Pessina, lunedì destinati rispettivamente alla parte di doppiettista-eroe e assistman per il bis della serata. I due terzi della trequarti offensiva con Jeremie Boga, il meno in palla, a partire largo a mancina. Mario Pasalic fa solo il falso nueve o la falsa ala sinistra, questo è certo. Almeno in due, stavolta, dovranno sedersi in panchina. Chi scegliere?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News