Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Mkhitaryan dice addio all’Armenia: “Un onore lasciare da capitano”

Il fantasista offensivo della Roma, prossima avversaria dell’Atalanta, dice addio alla Nazionale dell’Armenia con un post su Instagram

Henrikh Mkhitaryan dice addio alla Nazionale di calcio dell’Armenia dopo 95 presenze e 32 reti, il miglior marcatore di sempre e il secondo per partite disputate dietro a Sargis Hovsepyan. Il commiato attraverso un post-lettera ai tifosi e ai connazionali sulla pagina ufficiale di Instagram. Giallorosso dall’estate 2019, in precedenza la carriera gli ha riservato anche Shakhtar, Borussia Dortmund, Manchester United ed Arsenal.

MKHITARIAN, ADDIO DA CAPITANO. “Cari amici, ricordo quando ho indossato per la prima volta la maglia della mia Nazionale, in un’amichevole contro Panama, e il mio primo gol per la mia nazione, in una qualificazione alla Coppa del Mondo contro l’Estonia. Volevo vincere in ogni passo della mia carriera, non importa quanto sarebbe stato difficile. È stato un onore giocare per la mia nazione negli ultimi 15 anni e esserne stato il capitano negli ultimi 6 anni. Dopo 95 presenze internazionali, duro lavoro, passione e alti e bassi nel rappresentare il mio Paese sul campo, ho preso la decisione di ritirarmi dalla mia carriera con la nazionale armena”.

MKHITARYAN, CIAO ARMENIA. “Sono arrivato a questa decisione dopo la mia ultima partita contro la Germania a novembre. Penso che sia il momento giusto. Ho dato tutto quello che potevo dare alla mia Nazionale. Per i prossimi anni sarò quindi completamente concentrato sulla mia carriera di club. Il mio nido calcistico è l’Armenia, la mia patria, e sarò per sempre grato ad ogni singola persona che mi ha sostenuto, che mi ha allenato, con cui ho giocato e che ha contribuito alla mia crescita come calciatore e come persona. Buona fortuna alla mia Nazionale! Per sempre vostro, Heno”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario