Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Brescia-Inzaghi, l’addio è ufficiale: c’è l’annuncio

Da capire ora come si muoverà lo stesso Inzaghi, che potrebbe sfruttare una clausola anti-esonero

Filippo Inzaghi non è più l’allenatore del Brescia. Stavolta è ufficiale e non ci sono dietrofront, differentemente da quanto successo a inizio febbraio dopo la rinuncia di Diego Lopez, fedelissimo del presidente Cellino che lo aveva avuto in panchina già 4 volte tra Cagliari e Brescia. Resta ora da capire se il tecnico piacentino si appellerà alla clausola anti-esonero presente nel suo contratto: non sarebbe stato possibile silurarlo dalla panchina nel caso in cui i biancoazzurri fossero rimasti tra le prime otto della classifica. Se il Collegio arbitrale dovesse dare ragione a Superpippo potrebbe addirittura crearsi una situazione kafkiana: l’annullamento del contratto del nuovo allenatore (Corini) e il ritorno dello stesso Inzaghi, chissà con che credito da parte del presidente, in panchina.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News