Resta in contatto

News

Auguri a Sartori. Ma chi vuole davvero l’addio?

Sartori

L’uomo mercato dell’Atalanta è uno dei due artefici dei successi con Gasperini. Oggi gli auguri di rito (non dal club), ma sarà vero addio?

Come pastore di scout, intesi gli osservatori che consumano le suole e si rovinano la vista a forza di visionare talenti da portare a Zingonia, qui siamo in presenza del top, oltretutto in grado di lavorare sottotraccia. Quando il primo agosto nel 2014 Giovanni Sartori diventò il responsabile dell’area tecnica dell’Atalanta, Pierpaolo Marino, che aveva rivestito la stessa carica nella sola annata 2011-2012, già doveva aver presagito l’effetto domino. Perché di mercato s’era sempre e comunque occupato lui, anche affiancato dal direttore sportivo Gabriele Zamagna, pure nelle vesti di direttore generale. Difatti, il 5 agosto dell’anno dopo, ecco le dimissioni. La presenza di Lee Congerton, nel ruolo inedito di responsabile dello sviluppo internazionale dell’area sport dal 7 marzo scorso, e le voci su Tony D’Amico nuovo dt o ds o quel che volte voi in libera uscita dal Verona, davvero indurranno all’addio il Cobra di Lodi, che oggi merita gli auguri per i suoi 65 anni?

SARTORI, AUGURI E ADDIO? Tutte le strade sembrano convergere sulla via del divorzio dopo otto anni di proficua collaborazione, capace anzi di raggiungere le vette dell’eccellenza professionale e sportiva dall’innesto in panchina di Gian Piero Gasperini. Col quale i rapporti non sono mai stati in discesa, ma vale anche per gli addetti ai lavori esterni all’ambiente. Nel giugno 2016, in effetti, dopo aver portato in nerazzurro il suo pupillo Alberto Paloschi l’ex artefice del miracolo Chievo stava per farlo anche con Rolando Maran, poi arresosi ai sentimenti e a Luca Campedelli davanti a una nutriente insalatona. Il club, che di solito festeggia i compleanni dei giocatori e al massimo di Antonio e Luca Percassi, non ha spento le candeline con Sartori sui canali ufficiali. Ma si è proprio così sicuri che non farà un po’ male alla società e alla squadra l’addio dell’ex centravanti di Milan, Udinese, Venezia, Bolzano, Sampdoria, Cavese, Arezzo, Ternana e i Mussi?

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News