Resta in contatto

News

Le parole tra l’arbitro Lahoz e il Var. Marelli: “Era calcio di rigore”

Lahoz

L’arbitro spagnolo non ha concesso un penalty alla Dea nel match con il Lipsia

Antonio Mateu Lahoz ha avuto il dubbio, poi non ha concesso calcio di rigore sulla punizione di Malinovskyi. DAZN ha ripescato le dichiarazioni dell’arbitro spagnolo con il Var. Ecco cosa si sono detti: “Se la prende con la destra, allora non è fallo. Se la prende con la sinistra, allora sì. Mano destra: guarda, la prende con il polso della destra”.

Marelli ha così commentato l’interpretazione dell’arbitro: “Tutto nasce da una punizione che non c’era. Era stata assegnata la punizione e l’ammonizione del giocatore del Lipsia. L’arbitro parla di spalla o comunque braccio, viene chiamato all’on field review e vediamo l’errore: il Var chiede di capire se ha preso il braccio destro o l’altro, il braccio destro però aumenta il volume del corpo ed è dunque calcio di rigore e ammonizione, era un tiro in porta. E’ come un braccio largo, era più avanti rispetto al petto. Il colpo arriva sulla mano sinistra, ma non interessa quale mano abbia preso: interessa se è stato aumentato il volume del corpo. Ecco, è calcio di rigore”.

27 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

27 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News