cropped-CA-logo.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La figurina di Pizzaballa all’asta. Ecco quanto dovreste sborsare

L’asta di Bolaffi del prossimo 12 maggio batterà anche la mitica figurina di Pierluigi Pizzaballa, l’eroe della Coppa Italia dell’Atalanta

200 euro? Solo come base d’asta. Chissà quanto saranno disposti a spendere gli appassionati, bergamaschi e non, per la famosa “figurina mancante” per antonomasia, quella di Pierluigi Pizzaballa, che nella stagione 1963/64 non era presente al campo quando arrivò il fotografo della Panini e dovette farsela scattare ad annata in corso. Il sito di Aste Bolaffi, il prossimo 12 maggio, batterà questo e altri cimeli sportivi tipicamente da album.

PIZZABALLA ALL’ASTA. Coi prevedibilissimi rilanci di imprevedibile c’è solo la quotazione finale in carico all’aggiudicatario. Oltre 200 i lotti all’asta (www.astebolaffi.it), che sarà soltanto on line, da remoto. Accanto alla curiosità Pizzaballa, vincitore da titolare l’annata precedente della Coppa Italia, unico trofeo nerazzurro in bacheca, grazie al 3-1 firmato Angelo Domenghini al Torino il 2 gennaio 1963 a San Siro, anche il Roberto Baggio scambiato di nome con Paolo Monelli nella Fiorentina (edizioni Edis), Diego Armando Maradona con l’Argentinos Juniors (base 500) nel ’79 e la Bruno Bolchi, nel 1961, la prima stampata in assoluto. E Maciste, ovviamente, ancora interista all’epoca, avrebbe giocato proprio col portierone atalantino nel 1964/65 allenando poi la squadra nel 1980/81, sostituito nel girone di ritorno da Giulio Corsini senza evitare la retrocessione in C1.

PIZZABALLA: LE RAGIONI DELLA FIGURINA MANCANTE. I motivi del ritardo nella foto e nella stampa della Panini le spiegò a CalcioAtalanta (leggi QUI) lo stesso protagonista dell’equivoco che ne ha fatto un mito incrollabile. “Nel ritorno a Lisbona (in Coppa delle Coppe, 9 ottobre 1963, NdR) uscii per prendere la palla e mi arrivarono addosso in quattro: lussazione del gomito sinistro e in porta in quel match andò Calvanese, un attaccante. In dieci perdemmo 3-1 dopo il 2-0 per noi a Bergamo, a Barcellona finì sempre 3-1 per loro. E toccò a Cometti”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il belga protagonista anche nel dopogara: "Focus su mercoledì, il mio obiettivo personale l'ho raggiunto"...
gasperini

Mister Gian Piero Gasperini ha parlato ai microfoni di Dazn dopo la quarta conquista della...

scamacca
Il centravanti romano raggiante e in fiducia per mercoledì prossimo: "Ma conquistare un posto in...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Diretta tv, streaming e live testuale della partita che può valere la corsa alla qualificazione...

Altre notizie

Calcio Atalanta