Resta in contatto

News

Stadi: via mascherine e green pass

Gli stadi non rientrano nei luoghi in cui l’uso delle mascherine e il possesso del green pass saranno d’obbligo fino al 15 giugno

L’emendamento del governo al Decreto Riaperture di marzo conferma l’obbligo delle mascherine solo sui mezzi di trasporto pubblici, nelle strutture sanitarie, in cinema, teatri e luoghi di esibizione dal vivo al chiuso a decorrere dal primo maggio al 15 giugno. Niente più imposizioni di dispositivi di protezione individuale e green pass negli stadi, dunque. Al Gewiss Stadium di Bergamo l’ultima partita secondo i canoni della “normalità” risale al 15 febbraio 2020, un 2-1 in rimonta alla Roma.

MASCHERINE FUORI DAGLI STADI. Il pezzo di stoffa a coprire naso e bocca resta, appunto fino a metà dell’ultimo mese primaverile, soltanto nelle competizioni sportive negli impianti chiusi come i palasport. Le modifiche al precedente decreto, oggetto della firma del ministro della salute Roberto Speranza dopo essere state approvate in Commissione alla Camera dei Deputati. Dal mese prossimo decade pressoché ovunque l’obbligo della certificazione verde attestante il ciclo vaccinale completo, salvo ovviamente per il personale degli ospedali e delle RSA.

MASCHERINE: DOVE RESTA L’OBBLIGO. La mascherina Ffp2 resterà obbligatoria fino al 15 giugno a bordo di tutti i mezzi di trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza (treni, aerei, metropolitane, tram, bus e simili), nonché per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in “locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati” e per gli eventi sportivi al chiuso. La chirurgica resta nelle strutture sanitarie, ovviamente anche per i visitatori, e nelle scuole salvo le università fino al termine dell’anno scolastico. Soltanto “raccomandate”, invece, in tutte le altre situazioni con rischio di contagio, come sul posto di lavoro, dove decideranno i protocolli tra imprese e sindacato. GP sospeso per palestre e piscine al chiuso, feste e cerimonie, convegni e congressi, discoteche e sale da gioco, cinema, teatri, bar e ristoranti al chiuso, hotel, mostre e fiere, aerei, navi, treni e pullman locali e a lunga percorrenza, luoghi di lavoro pubblici o privati. IL GP rafforzato serve solo al personale sanitario e ai visitatori ma non ai degenti e ai pazienti: chi ne sarà sprovvisto verrà sospeso dal lavoro e dallo stipendio fino al 31 dicembre 2022.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News