Resta in contatto

Settore Giovanile

La Primavera gioca per la storia… con Cisse

Baby nerazzurri alla ricerca della quarta Coppa Italia di categoria: mercoledì a Venezia sfida alla Fiorentina campione uscente

La Fiorentina ha vinto le ultime tre edizioni, battuta però in Supercoppa recentemente dall’Empoli e nelle due finalissime precedenti proprio dall’Atalanta. Ma mercoledì pomeriggio, a Venezia, la Primavera nerazzurra, che schiera Moustapha Cisse come punta di diamante da 10 gol in 9 partite di campionato e 2 in Coppa Italia nella semifinale con gli azzurri della provincia del capoluogo toscano, è pronta a vendere cara la pelle alla ricerca del quarto trofeo della coccarda di categoria nella sua storia.

PRIMAVERA PER LA STORIA. Nel 1999, 2000 e 2003, rispettivamente a Napoli, Bari e a Bergamo in rimonta sulla Lazio grazie a Canini e Pià, le uniche Coppe nazionali in bacheca a Zingonia. Massimo Brambilla, due campionati vinti oltre a scudetto e Supercoppa anche con l’Under 17 con la classe dei ’99 (Bastoni, Capone, Melegoni e Delprato) prova a ricalcare le orme di Giancarlo Finardi, passato dalla panchina a cavallo dei due secoli e ora coordinatore dell’attività agonistica al Centro Sportivo Bortolotti.

PRIMAVERA VS FIORENTINA. Mangiarsi all’ora dell’aperitivo (18, “Pier Luigi Penzo”, isola di Sant’Elena, vaporetto da Mestre o Piazzale Roma-Stazione F.S.) la Fiorentina di Alberto Aquilani, ormai arcirivale designata anche se fu l’Empoli a strappare ai nerazzurri il primato italiano nella scorsa primavera, non sarà comunque una missione in discesa come un panino al fast food. La formula prevede supplementari e tiri di rigore in caso di parità. Dopo aver fatto fuori Cagliari, Sampdoria e proprio glu scudettati di Antonio Buscè, gli under 19 bergamaschi hanno come termine di paragone i due scontri diretti in regular season: 1-0 viola al “Bozzi” su rigore di Corradini e vittoria all’inglese a campi invertiti grazie a Zuccon e Oliveri. Dirige Matteo Gualtieri di Asti; assistenti Luca Testi di Livorno e Luca Dicosta di Biella, quarto ufficiale Mattia Caldera di Como.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Settore Giovanile