Resta in contatto

News

Gasperini: “Per il futuro dell’Atalanta ci sono tre strade”

Gian Piero Gasperini parla per la prima volta dalla fine della stagione

Dal torneo di tennis organizzato dall’Accademia dello sport per la solidarietà ha parlato Gian Piero Gasperini, atteso da diversi giorni in queste sue parole, rilasciate ai tanti giornalisti presenti.

NESSUNA CONFERENZA INDETTA In questi giorni ho letto delle cose folli, mi fa piacere che siate tutti qua, ma quanto ho letto è vera disinformazione. Non ho intenzione di fare conferenze stampa, ho però deciso di parlare soprattutto per rispetto dei tifosi”

IL 2021/22 La stagione si è chiusa con un po’ di delusione, ma anche nel ritorno abbiamo fatto cose importanti, pur chiudendo fuori dall’Europa. Resta il sesto campionato per importanza e piazzamento nella storia dell’Atalanta. Inviterei la stampa a andare un po’ poi adagio, perché altrimenti non si rispecchia ció che sono Bergamo e i tifosi”

ESTATE NERAZZURRA “Il mercato e l’estate sono tutti da costruire. L’appuntamento è tra il 4 e il 7 luglio a seconda degli impegni con le nazionali. Con la società bisognerà lavorare e stabilire quelli che sono gli obiettivi. All’inizio ci si pone determinare cose, poi bisogna vedere come evolve il mercato e tutto il resto”.

FUTURO ” Le strade possono essere diverse. O fare investimenti nell’immediato per potenziare la squadra come potrebbero essere Zapata e Muriel dei tempi. L’altra via può essere un ringiovanimento della rosa, che un po’ tutta assieme è arrivata un po’ avanti con gli anni. La terza soluzione può essere quella di non fare nulla e mantenere questa squadra, Dovremo avere la maggior chiarezza possibile, anche per rispetto della gente”.

I PREZZI DEL MERCATO “Significa che ci sono molti soldi in giro. Si sta riducendo tutto purtroppo all’aspetto economico, se anche l’Atalanta entra in questo tipo di meccanismo si fa fatica a competere con altre realtà. Il primo anno, prima di arrivare, il presidente Percassi mi disse che voleva avere 6/7 calciatori del settore giovanile in squadra, ragazzi cresciuti nel nostro vivaio”.

NON SOLO IL RISULTATO “Chi batte la grancassa sul fatto che non si vada in Champions può essere un problema per l’ambiente. Se si insegue il risultato e basta ci si fa molto del male”

VOCI SULLE DIMISSIONI “Qualcuno ha parlato con me? Ho letto varie cose, quando vi chiedo correttezza è perché spesso si ribaltano e capovolgono voci. Ho letto da più parti che io vorrei cambiare molti giocatori, ad esempio. Posso accettare critiche di campo su tutto, ma non queste cose”.

LA PROSSIMA ATALANTA “Se mi chiedete se questa squadra oggi è competitiva come gli ultimi anni, così come è, dico di no. In 21 partite abbiamo fatto 22 puntiAbbiamo avuti anche molti torti e situazioni spiacevoli tramite Var, con tutto che poi la squadra ci ha messo del suo con alcune sconfitte. Abbiamo dato tutto, la nostra rimane una buona squadra ma così diventa più difficile competere. Nel mercato sono mai entrato, al massimo do delle opinioni su certi profili”.

ATTACCANTI Per alzare il livello nell’immediato, ad esempio, le squadre agiscono soprattutto in ruoli offensivi: vedi Vlahovic o Lukaku.

CONTRIBUTO FUORI DAL CAMPO “Io non sono decisivo sul mercato, posso dire la mia ma poi devo rispettare il lavoro dello scouting, che segue i calciatori con molta più continuità. Difficilmente chi ha fatto male qua poi ha overperformato altrove”.

43 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

43 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News