Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gollini: “Firenze merita l’Europa”

gollini

L’estremo difensore della Fiorentina ha rilasciato molte dichiarazioni al canale ufficiale del club viola

Pierluigi Gollini, nuovo portiere viola, ha parlato al media ufficiale della Fiorentina. Ecco quanto raccolto da Fiorentina.it: “E’ molto bello ed emozionante essere qui, mi vengono in mente tanti ricordi. A Coverciano sono venuto per la prima volta a 15 anni, poi andai alla Fiorentina. Certe emozioni non te le scordi, per me è come chiudere un cerchio”.

IL RITORNO. “E’ cambiato tantissimo, sono arrivato a Firenze che ero un ragazzino pieno di sogni, voglia di scoprire il mondo, fare esperienze. Ne ho fatte tante, ho giocato in tanti posti, ma l’esperienza di Firenze mi ha dato la possibilità di iniziare la mia carriera, uno step decisivo. Sono sempre stato riconoscente a Firenze, per me fu un anno fondamentale perché fu la prima volta fuori di casa. Esperienza molto formativa, per me fu fondamentale”.

DUALISMO. “Abbiamo parlato in palestra, ho conosciuto Antonio, Pietro, i giovani che saranno con noi. Mi hanno spiegato il modo di lavorare del mister e del preparatore dei portieri. Sono ragazzi super a posto, sono stati subito gentili e aperti con me. Sono sicuro potremo lavorare benissimo quest’anno”.

ITALIANO. “Mi ha parlato del modo di giocare della squadra, già lo conoscevo perché l’anno scorso ho visto quasi tutte le partite della Fiorentina. Mi ha spiegato cose vuole da me a livello umano e tecnico, è un grande allenatore, lo sta dimostrando. Sono sicuro che quest’anno possiamo fare bene e che lui possa essere l’uomo in più per noi”.

EUROPA. “Sono cinque anni che faccio l’Europa, sono felice di poterla rifare quest’anno. Fondamentale per noi proseguire il percorso in Conference, dà prestigio alla piazza. È giusto che a Firenze si giochi l’Europa, è una piazza, un pubblico e una società che merita questo genere di palcoscenici. È importante per noi, per la società, i tifosi: dobbiamo fare una stagione in cui dovremo essere competitivi su tutti i fronti. Il Franchi dovrà essere una bolgia, dovrà essere difficile per tutti giocare qui a Firenze. Sono molto carico, determinato e voglioso di iniziare questa stagione”.

AI TIFOSI. “Posso solo ringraziare di cuore i tifosi per il benvenuto e l’affetto di questi giorni. Da me avranno sempre il 110% del mio impegno, cercherò sempre di rispettare e onorare questa maglia al massimo. Metterò sempre me stesso, forza viola”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News