Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Cisse sul piede di partenza: si attende solo Pinamonti

La rivelazione della scorsa stagione, dall’inverno in avanti, sembrava destinata a Cagliari. Ma adesso s’è fatto avanti decisamente il Pisa, orfano di Lucca andato all’Ajax

Senza Lorenzo Lucca, è il Pisa a essersi inserito nella caccia all’attaccante giovane e di talento cui offrire una chance. In serie B Moustapha Cisse non è più l’oggetto del desiderio esclusivo del Cagliari, cui lo destinavano le voci di mercato delle scorse settimane: il 2003 della Guinea, match winner dell’Atalanta a Bologna, è inseguito dai nerazzurri della Toscana.

CISSE IN PARTENZA. Prima punta nella suddivisione tra reparti e ruoli di Gian Piero Gasperini, Cisse, in doppia cifra nella Primavera, pur essendo morfologicamente molto diverso dal pennellone appena passato all’Ajax è comunque un realizzatore fatto e finito, ancorché molto mobile. Che abbia la valigia ai piedi del letto è testimoniano dalla sua mancata partecipazione alla trasferta di Newcastle. E anche gli sviluppi di una delle trattative di Zingonia, visto che ove andasse in porto come sembra il buon Mousta retrocederebbe a quarto attaccante.

CISSE ASPETTA PINAMONTI. L’effetto domino per determinare modi e tempi dell’approdo pisano dell’ex profugo scoperto in Salento, infatti, ha il nome e il volto di Andrea Pinamonti, per il quale è in corso il braccio di ferro finale con l’Inter in termini di prezzo e formula. Ovvero Beppe Marotta concede uno scontro sui venti milioni di valutazione del cartellino solo a patto dell’inserimento della ricompra invisa al front office atalantino. Ce la farà Tony D’Amico a strappare le concessioni del caso, ovvero cifra lorda tra un bonus e l’altro e niente diritto di riacquisto: la strategia del controllo totale del giocatore, però, con Nuno Tavares, appena presentato dal Marsiglia, s’è rivelata inefficace.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Calciomercato