Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La Samp passa il turno in Coppa, ora c’è l’Atalanta

Vittoria, con qualche piccola difficoltà, contro la Reggina ieri sera a Marassi

Chissà se mister Gasperini, dalla Spagna, avrà dato una piccola occhiata ieri sera alla gara della prima avversaria del campionato 2022/23. Poco importa, perchè sicuramente lo farà nei prossimi giorni, per preparare il match in programma tra una settimana esatta a Genova contro la Sampdoria.

Il club blucerchiato ha infatti superato per 1-0 la Reggina nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia. Decisivo un calcio di rigore, procurato dal neoentrato De Luca e realizzato da Abdel Sabiri al minuto numero 66.

Qualche difficoltà di troppo per la formazione di Giampaolo, apparsa a tratti con il cartello “lavori in corso” ben esposto e poco creativa a livella di manovra, soprattutto nel primo tempo. Nel finale diversi i brividi per la Gradinata Sud: la ospite, dopo un gol annullato per fuorigioco all’80’, ha sprecato un penalty sul finire del match. Cicerelli ha provato a piazzarla all’angolino basso di sinistra ma Audero ha parato a pochi passi dai propri tifosi più caldi.

La gara si è conclusa al 100′, complice anche una lunga interruzione dovuta all’intervento del Var nell’ambito dello stesso penalty assegnato agli uomini di Pippo Inzaghi, alla prima ufficiale sulla panchina amaranto. Da segnalare le condizioni tutt’altro che ottimali del campo di gioco, che sicuramente non hanno contribuito a creare uno spettacolo di alto livello. Ha arbitrato, discretamente, la signorina Ferrieri Caputi di LIvorno, professione ricercatrice e prima donna designata a arbitrare gare di Serie A nel nostro Paese.

SAMPDORIA-REGGINA 1-0

MARCATORI: 67′ rig. Sabiri

SAMPDORIA (4-1-4-1): Audero; Bereszynski (45′ s.t. Murillo), Ferrari, Colley, Augello; Vieira (45′ s.t. Yepes); Candreva (18′ s.t. Verre), Rincón, Sabiri, Léris (18′ s.t. De Luca); Caputo (18′ s.t. Quagliarella). All.: Giampaolo.

REGGINA (4-3-3): F. Ravaglia; Cionek, Pierozzi, Gagliolo, Giraudo; Fabbian (19′ s.t. Majer), Crisetig, Liotti (32′ s.t. Cicerelli); Ricci (19′ s.t. Canotto), Menez (31′ s.t. Gori), Rivas. All.: F. Inzaghi.

Arbitro: Ferrieri Caputi di Nola

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News