Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Non è uno scontro diretto. Malinovskyi? Giusto che l’Atalanta cerchi…”

gasperini

Il tecnico dell’Atalanta ha presentato in conferenza stampa la sfida di domani sera contro il Milan, calcio d’inizio alle ore 20,45

“Inversione rispetto all’anno scorso a casa? Speriamo. Non è l’avversario più comodo per invertire la tendenza, ma dovessimo riuscire a vincere domani sarebbe una bella inversione. Ma bisogna tenere conto delle qualità dell’avversario”.

“Non si sa mai quando è il momento migliore per affrontarli, il calendario ha proposto subito questa sfida ed è di cartello, una bella occasione per la squadra e la città. Hanno sicuramente meritato lo Scudetto l’anno scorso, è già bello essere già ad agosto in questa dimensione. Sarà un’occasione per tutti”.

“Infortunati? Per Ederson c’è un po’ di prevenzione, la prossima settimana è a posto, forzando un po’ sarebbe stato disponibile già domani. Demiral e Zappacosta si sono allenati in settimana con noi, Demiral è un po’ più avanti perchè non ha avuto un problema muscolare, Zappacosta ha bisogno di un po’ di rodaggio”.

“Lookman? C’è lui, ma anche Boga, abbiamo tante soluzioni in questo momento. Lookman ha dato la sensazione di essere già pronto, lo abbiamo visto subito già dal primo allenamento allo stadio. Soppy è arrivato ieri, lo conoscete tutti, un ragazzo molto giovane che rappresenta un investimento per il futuro per ringiovanire la squadra”.

“Differenza casa trasferta? Ci ho pensato tutta l’estate, non ho ancora trovato la soluzione (ride, ndr). Domani proveremo a capire cosa succede”

“Tifosi? Sentiamo molto la loro carica, durante il ritiro non abbiamo potuto giocare una partita sul nostro campo ma nonostante ciò abbiamo avuto grande entusiasmo. Completamente diverso rispetto a quanto si legge, soprattutto localmente, intorno alla squadra. L’entusiasmo è contagioso, non c’è il clima triste e depresso che viene dipinto a Bergamo, che non ha riscontro con quella che è la realtà del campo e dello stadio”.

“Malinovskyi? Io ho già difficoltà con i giocatori, figurati…  Di Malinovskyi posso dire che è stato straordinario con noi, è arrivato come regista o giocatore di centrocampo. Poi, negli anni inseguendo sempre Ilicic non abbiamo pensato a trovare calciatori dalle sue caratteristiche, come per esempio può essere Lookman. Come Pasalic e Pessina è stato bravissimo ad adattarsi e fare cose egregie in un ruolo non suo. E’ giusto che l’Atalanta insegua un calciatore che sia in grado di offrire più di sei gol all’anno… per me rimane un calciatore importante, come fa in Ucraina o ha fatto in passato in Belgio. Qui si è adattato molto bene, è giusto che in sede di mercato l’Atalanta ricerchi qualcosa con caratteristiche idonee al suo gioco”.

“Per me è stato un caso che ci siano state dieci vittorie nella prima giornata, ci vorrà un po’ di tempo per delineare la classifica. Il Milan oggi è un modello, ha saputo prendere giovani di valore, fuori dal campo e dentro il campo è un modello, per come hanno vinto e disputato le partite, rinunciando a giocatori anche importantissimi. Dando dritte molto precise, è stato premiato con grandi risultati. Per me è il vero modello da seguire”.

“150 vittorie in carriera con l’Atalanta? Faccio veramente fatica a dire qual è la più bella, tutte hanno dato grande soddisfazione. Vincere le partite per l’Atalanta non è mai facile, chiaro che c’è stato un periodo che alcune vittorie siano state molto larghe…”.

“C’è tanto di Pioli nello Scudetto del Milan, l’ho già detto. Per la qualità e quantità di gol fatti, per il gioco offensivo, per la qualità e varietà tattica, per come attacca l’area con tanti giocatori. E’ una bella novità, per quello dico che hanno meritato di vincere il campionato, per quanto l’Inter ci sia andata vicino”.

“Scontro diretto domani? Eccessivo, è una tua considerazione… basta che non sia mia (ride, ndr). Di sicuro è uno scontro di alto profilo, gli obiettivi dell’Atalanta non dipendono dalla partita di domani, potremo capire a che punto siamo rispetto alla squadra Campione d’Italia. Faremo di tutto per fare la nostra migliore partita. Il Milan gioca per lo Scudetto”.

“Contro la Sampdoria sono rimasto soddisfatto della partita, mi dispiace che questa settimana in previsione di giocare e per la città è una festa, gli argomenti sono stati altri, compresa la prestazione di una partita vinta due a zero, al di là dell’episodio che è stato giustamente criticato e denunciato, lamentato… ma l’Atalanta ha meritato sul campo, anzi sbagliando qualche gol, pur subendo qualcosa dalla Samp. Non abbiamo rubato niente”.

“Quest’anno voleremo sulle ali, sulle fasce… le bi-fasce, anche sopra quelle esistenti (ride, ndr). Giochiamo domani e poi vedremo, dobbiamo sfogliare la margherita per trovare due che stiano bene domani per giocare contro il Milan”.

“Lookman, penso che abbia già fatto cinque o sei campionati per capire quale siano le definizioni per giudicarlo. E’ un attaccante, arriva dentro l’area, si differenzia dai centrocampisti… non ha la stazza di Zapata ma questo si vede abbastanza bene”.

“Ne abbiamo già giocate tante partite contro Pioli, la sua panchina d’oro è più che meritata. Non so quando verrà assegnata, ma in riferimento all’anno scorso non ci sono dubbi. A Genova abbiamo avuto una partenza simile rispetto a quanto fatto in diverse gare della scorsa stagione, anche sotto quest’aspetto ci ho pensato tutta l’estate (ride, ndr)”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News