Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Penna in trasferta – Badia (CalcioHellas.it): “A Verona Ilicic potrebbe ritrovarsi”

ilicic

Il giornalista che segue da vicino le vicende della squadra di Cioffi ci aiuta a presentare il match di domenica

Domenica sarà la volta di Verona-Atalanta e con Tommaso Badia, giornalista di CalcioHellas.it, cerchiamo di capire che aria tira in casa Verona.

Il Verona è partito maluccio. Cosa dobbiamo aspettarci sabato?
“Il punticino con il Bologna ha dato un po’ di fiducia, ma a essere disarmante non è il rendimento di queste prime due gare, quanto un mercato che sa tanto di smobilitazione. Mi aspetto un Verona che tiri fuori l’orgoglio visto al Dall’Ara con la speranza che la finestra di compravendita si chiuda il prima possibile e consegni a Cioffi un po’ di stabilità e tranquillità”.

La posizione di Cioffi è parsa già in bilico. Cosa può accadere in caso di ko?
“Mettere in dubbio l’operato di Cioffi è quasi follia. Gli hanno praticamente smantellato la squadra con la cessione di quattro titolari (Casale, Caprari, Barak, Simeone, ndr), senza dimenticare il fatto che quella di Caprari non era prevista. Una sconfitta, peraltro con una squadra forte come l’Atalanta, non dovrebbe avere conseguenze. L’importante è che si inizi a vedere un determinato tipo di gioco”.

Il Verona è cambiato molto in estate, via Simeone, Caprari, ora Barak. Come pensa di pungere?
“Lasagna ha cominciato fortissimo, così come Henry. Sotto l’aspetto offensivo tutto sommato non va malaccio…”.

Nelle ultime ore ha preso quota l’ipotesi di un passaggio di Ilicic al Verona. Può essere la piazza giusta?
“Penso di sì, Verona negli ultimi anni ha rigenerato una quantità impressionante di giocatori. Il suo acquisto denoterebbe forse un po’ di confusione, in quanto l’Hellas cercando Ilicic sembra intenzionato a tornare a un modulo che preveda i trequartisti (l’Hellas con Cioffi è passato dal 3-4-2-1 al 3-5-2, ndr), ma il valore del giocatore non si discute. In ogni caso credo che le minor pressioni della piazza rispetto a quelle di Bergamo, negli ultimi anni diventate sempre maggiori, potrebbe giovare a un ragazzo che negli ultimi anni ha purtroppo vissuto una situazione piuttosto brutta”.

Quale potrebbe essere la formazione del Verona che vedremo domenica?
“Montipò ovviamente titolare in porta, Günter, pur non avendo certo brillato nelle ultime uscite, dovrebbe invece guidare una difesa che appare in forte dubbio causa infortuni. Dawidowicz dovrebbe recuperare, Ceccherini invece è in dubbio. Sulle fasce Faraoni e Lazovic con il terzetto Ilic-Hongla-Tameze in mezzo formano il centrocampo, davanti confermati Lasagna e Henry”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario