Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ancora silenzi da Gasperini. Ma in ballo c’è la vetta

gasperini

Seconda volta di fila senza conferenza stampa della vigilia del tecnico nerazzurro. In ballo il primato, anzi la sua conferma, anche se in coabitazione

Gian Piero Gasperini in silenzio, sai che novità. Tutto l’autunno e l’inverno scorsi, al netto delle competizioni continentali dall’uscita subitanea nei gironi (la Champions) e ai quarti (Europa League), la non voglia del tecnico di parlare coi mass media era rotto quasi esclusivamente dagli obblighi Uefa in tale senso. Ma stavolta, all’affaccio della quarta giornata, per la sua Atalanta la concentrazione senza interferenze esterne che non siano il solito, annoso, chiacchierato e fin qui incompleto mercato mancante ancora del benedetto laterale mancino, è un must propedeutico alla ricerca dell’inedito. Ovvero la vetta della serie A, seppur in coabitazione (la Roma è già a 10 punti, teoricamente raggiungibile anche da Lazio e Napoli), alla quarta giornata. Mai successo nell’era Gasp.

I SILENZI DI GASPERINI VERSO LA VETTA. Il Torino, l’avversario dell’infrasettimanale di giovedì sera al Gewiss Stadium di Bergamo, è l’unica altra compagine a poter aspirare all’aggancio al primo posto. L’allievo Ivan Juric non può non puntare allo stesso obiettivo. La testa del massimo campionato in sé, invece, non è una novità. Solo che dal 2018 all’anno scorso è stata transeunte, limitata alla prima giornata tranne nella stagione 2020-2021 iniziata dal secondo turno: 4-2 sul campo del Torino di Walter Mazzarri, 4-1 in trasferta alla Lazio e 5-2 casalingo al Cagliari prima di cadere col poker sporco a Napoli al rientro dalla pausa per le Nazionali il 17 ottobre successivo. Allora, a ruota dei successi all’esordio negli anni precedenti con Frosinone (4-0) e Spal (3-2 a Ferrara) e prima di quello ancora coi granata lo scorso anno (2-1: Muriel, Belotti e Piccoli), fu primato a braccetto col Milan, superabile domani sera, nel 2020.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News