Resta in contatto

Le pagelle di Calcio Atalanta

Atalanta-Torino, LE PAGELLE DI CALCIOATALANTA

Le pagelle di Atalanta-Torino 3-1

MUSSO 6,5: pronti via e risponde presente su Linetty distendendosi in maniera sicura. Sembra sulla traiettoria anche nelle successive occasioni, e palesa più sicurezza di altre volte nella gestione della palla coi piedi. Imprendibile il tiro al fulmicotone di Vlasic al 77′.

TOLOI 7: la clamorosa traversa colpita in girata avrebbe soltanto messo un ulteriore accento positivo su una prestazione da applausi, che lo vede sempre aggressivo e efficace, nonostante dalle sue parti agisca un Vlasic di non facile gestione.

DEMIRAL 7: domina l’area di rigore, a prescindere dal fatto che in campo ci sia Sanabria o il più giovane Pellegri, con cui nel finale si becca un po’. e bella respinta al 23′, anche sfortuna quando non ribadisce al 31′

OKOLI 6: soffre un po’ troppo la velocità di Seck, che pure è giocatore abbastanza fumoso e a corrente alternata. Molto meglio nel posizionamento sulle palle aeree, che lo vede sempre attento e preciso. Con l’ingresso di Ruggeri passa a destra su Radonjic, ma il gol del 3-1 quieta gli ardori della partita.

SOPPY 7: comincia con tocchi semplici, poi trova coraggio e dimostra, pur con qualche errore ogni tanto, di avere attitudine alla ricerca della giocata, dimostrando di avere una personalità notevole per un ragazzo di non ancora 20 anni. Guadagna con bravura e scaltrezza il rigore poi trasformato da Koopmeiners.

DE ROON 6: dalle sue parti agisce Linetty, lodato da Juric nelle ultime uscite e in ottima forma. Mostra qualche imprecisione in fase di impostazione a fine primo tempo, ma porta a casa – al solito – la piena sufficienza.

KOOPMEINERS 8: porta il pallone a casa e alla lunga vince il duello con Lukic. Anche quando sbaglia mostra un atteggiamento da leader vero, incoraggiando i compagni e mostrando una postura del corpo da calciatore di livello superiore. Se inizia a aumentare anche il giro dei motori a livello di reti siglate diventa davvero tra i migliori dell’intero campionato nel ruolo.

ZAPPACOSTA 6,5: dopo la buona amichevole di settimana scorsa contro lo Sporting Franciacorta si conferma in buona forma anche in campionato. Viene tolto all’intervallo solo per l’ammonizione subita, peraltro discutibile, e non sicuramente per demeriti.

EDERSON 6: con un po’ meno di energia rispetto a Verona, pur dando l’impressione di essere assolutamente un nuovo cardine di questa Dea più fresca e giovane. Ogni tanto si perde in ricami un po’ superflui.

PASALIC 6: gran lavoro oscuri sia in pressione che nei ripiegamenti difensivi, sfiora il gol con il solito inserimento. Poi cala un po’ con il passare dei minuti.

ZAPATA 5,5: al solito generoso, cerca di portare Buongiorno spesso sull’out di destra. Prova purtroppo macchiata, prima di uscire per infortunio, dalla grossa chance fallita a tu per tu con Milinkovic.

RUGGERI 6: entra in una fase delicata e non palesa la minima emozione. Non è appariscente, ma avrà sicuramente una carriera di livello e probabilmente in Serie A per tutta la carriera.

ZORTEA 6,5: dentro un po’ a sorpresa per tutto il secondo tempo, ha dalle sua parti un Lazzaro non esattamente scoppiettante. Confeziona una bella palla a Lookman in occasione del secondo rigore. C’era un po’ di scetticismo attorno al ragazzo, ma pian piano sta dimostrando di poter stare in questa squadra con un ruolo non marginale.

LOOKMAN 6,5: entra con grande voglia, consapevole del fatto che la concorrenza è tanta nel ruolo. Non molto nel vivo del gioco fino alla conquista del rigore, si conferma giocatore in grado di incidere sempre quando entra a gara in corso.

MALINOVSKYI sv

HOJLUND 6: inizia un po’ contratto e poi si scioglie, nonostante Buongiorno sia un osso duro con fisico adatto a contenere qualsiasi tipo di avversario. Ha ovviamente bisogno di tempo per calarsi nella nuova realtà. Speriamo, visto l’infortunio di Zapata, che ne possa avere…

GASPERINI 7,5: in testa almeno fino al prossimo weekend, sorprende positivamente per la buona solidità difensiva mostrata e un atteggiamento in grado di adattarsi in maniera perfetta a qualsiasi tipo di avversario. In attacco, complice anche l’infortunio di Zapata, cambia vari assetti e situazioni nel corso della gara. Sorprende con la scelta di Zortea all’intervallo e dà fiducia a Soppy dopo la giornata no di Verona. Scelte azzeccate al 200%, vittoria anche sua.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Le pagelle di Calcio Atalanta