Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Gollini verso il recupero, ma a Bergamo difficilmente giocherà

Il portiere estense aveva cominciato il campionato da titolare, ma poi Italiano ha iniziato a proporre Terracciano

Pierluigi Gollini sapeva, una volta scelta la Fiorentina come tappa di rilancio dopo una stagione prevalentemente da dodicesimo, quanto fosse concreto il rischio di trovarsi ad avere a che fare con un allenatore che presenta un certo tipo di richieste in termini di costruzione del gioco da dietro e richieste riferite ai portieri. Motivo per cui, soprattutto in avvio della nuova avventura, avrebbe rischiato di passare alcuni momenti in panchina, a osservare l’affidabile e più inserito Terracciano destreggiarsi tra i pali (e non solo).

L’avvento delle coppe –  A questo si è unita poi la presenza della Conference League, che aggiunge ulteriori 6 impegni al club viola, nell’ambito di un calendario che presenta già 15 giornate in 90 giorni. Dall’avvento delle coppe europee in poi, difficile che sia solo un caso, il guardiano della porta estense non ha più disputato un minuto in gare di campionato, nonostante di fatto l’unica mezza incertezza disputata sia riferibile al primo turno, in occasione del match vinto allo scadere contro la Cremonese.

In questo contesto si è aggiunta, ahilui, la terribile serata di Istanbul, con due reti su tre sulla coscienza in occasione del pesante cappotto subito sul campo del Başakşehir una settimana fa esatta. Le tragedie, si sa, tendono ad arrivare tutte assieme, e per non farsi mancare nulla sul Gollo si sono aggiunti anche gli effetti di un trauma difensivo al ginocchio. Un fattore che rende ancora più basse le chance, praticamente ridotte al lumicino, di vederlo come titolare a Bergamo una volta ripreso il campionato. Forse meglio così per tutti, considerando anche quella recente frase sui sassolini da togliersi dalle scarpe, che potrebbero essere malinterpretate da qualcuno: sarebbe forse un po’ triste vedere fischiato un elemento che ha dato tanto all’Atalanta per diverse stagioni, aiutando a scrivere pagine di storia fondamentali anche in Europa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti