Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bergamo storce il naso per Irrati? A Firenze temono il VAR Di Bello

di bello

L’ultima volta di Irrati portò bene ai viola e a Italiano. Di Bello e la Fiorentina in 9 in casa del Torino

Se Massimiliano Irrati sembra portar male all’Atalanta, vedi casi VAR magari nemmeno presi in considerazione tra l’1-4 con la Roma il 18 dicembre scorso e l’1-1 in casa dell’Inter l’11 gennaio 2020 quando l’interessato gestiva proprio la regia della moviola in campo, alla Fiorentina sono più preoccupati per almeno un trascorso col VAR dello scontro diretto di domenica, Fabio Di Bello. Almeno a leggere Fiorentina.it

DI BELLO: FIRENZE TREMA. L’arbitro brindisino ne combinò una più di Bertoldo in Torino-Fiorentina del 29 gennaio 2021. Rigori non concessi, due rossi a Castrovilli per fallo da ultimo uomo e per il faccia a faccia Milenkovic-Belotti, Di Bello, nella bufera recentemente per Monza-Udinese, è debole proprio nei casi in cui il Video Assistant Referee dovrebbe intervenire. Al 29’ le proteste granata per il braccio largo di Dragowski su Lukic, mezzora più tardi il VAR Banti fa convertire in rosso la sanzione per il contatto Castrovilli-Lukic al limite, al 71′ la reazione del difensore serbo al fallo in attacco del bergamasco che accentua gli effetti di un lieve appoggio con la testa: rosso diretto a dispetto del regolamento, ma qui il VAR non poteva intervenire perché non si trattava di errore evidente.

LA FIORENTINA E IRRATI. L’ultima partita dei gigliati diretta da Irrati, invece, risale al 5 dicembre 2021 a Bologna. Una vittoria per 3-2 grazie anche a un rigore assegnato. In totale sono 11 i confronti agli ordini del pistoiese, tra cui l’1-5 con la Sampdoria del 19/20 con due rigori per i viola assegnati al Var perché inizialmente non fischiati e gli occhiali con la Juventus nella stessa stagione. Tra le 4 affermazioni, anche il 2-1 contro l’Udinese nel 2017/18 al “Franchi” e il 2-0 al Chievo in Coppa Italia nel 2013/14. Nel mezzo, le sconfitte con la Roma (due volte), la Lazio, il Sassuolo e l’Empoli.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da News