Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Verso l’Udinese col dubbio Toloi

toloi

Il capitano dell’Atalanta, uscito alla mezzora della ripresa contro la Fiorentina, è l’osservato speciale alla ripresa degli allenamenti

Il fiato sospeso, stavolta, è per Rafael Toloi. L’interrogativo più spinoso a cui cominciare a fornire una risposta in vista dell’impegno in casa dell’Udinese domenica 9 ottobre, primo crocevia vero in ottica aspirazioni per l’Atalanta, prima ex aequo col Napoli e attesa al confronto dalla terza forza del campionato. Sostituito alla mezzora del secondo tempo con la Fiorentina da Merih Demiral, un altro che proprio benissimo non stava, il capitano italobrasiliano rischia uno stop per un sospetto stiramento.

VERSO L’UDINESE: TOLOI OUT? Lo stop sembra abbastanza probabile, a dispetto della dicitura piuttosto rassicurante utilizzata in conferenza stampa nel dopogara dall’allenatore Gian Piero Gasperini, che ha parlato genericamente di “piccolo problema muscolare”. Di entità e localizzazione ignote, dunque, almeno fino agli esami alla ripresa a Zingonia il cui esito è in teoria consegnabile al report giornaliero.

TOLOI E L’INFERMERIA. Fatto sta che, ricaduta o cronicità dei problemi che dir si voglia, senza le assenze per infortunio il settennato del difensore di Gloria d’Oeste avrebbe potuto ammonticchiare ben più delle 246 partite nerazzurre, condite da 13 gol e 17 assist. Nella sola stagione 2021-2022, difatti, le allacciate di scarpe dei compagni viste dalla tribuna ammontano a 24. Il totale è di 51 nell’ultimo quadriennio, quello della maturità agonistica e pure anagrafica, dato che il prossimo 10 ottobre saranno 32. I muscoli della coscia destra sono andati vieppiù in sofferenza. La noia più grossa, però, c’entra poco coi problemi ad adduttore o flessore: risale al 2019, la lesione capsulo-legamentosa alla caviglia destra risolta sotto i ferri del chirurgo ortopedico il 24 luglio di quell’anno.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News