Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Candeline per Libera, il “nuovo Riva” all’Atalanta

Compie 71 anni Giacomo Libera, da flop nell’Inter e non meglio a Bergamo, dove ballò una sola stagione: il compleanno del 7 ottobre

Nei Satanelli, profumo di Dea passata e futura: Benevelli, Memo, Mimmo Gentile, Delneri e Gustinetti. Lui veniva dall’Inter e dal Lago Maggiore, era mancino e acrobatico, giocava con l’11 ma a Gigi Riva non assomigliava nemmeno in cartolina. E come floppò nel nerazzurro meneghino lo fece anche in quello atalantino, timbrando il cartellino alla voce marcatori negli 1-1 con Lazio, Juventus e Genoa. Il 7 ottobre è il settantunesimo compleanno di Giacomo Libera, il presunto erede del Rombo di Tuono del Cagliari e della Nazionale approdato a Bergamo nell’estate del 1977, all’indomani del rientro in serie A grazie ai mitici spareggi con Titta Rota in panchina.

LIBERA, L’EX NUOVO RIVA. Un tris servito in tavola in 14 apparecchiate, davvero non un granché, anche se il bomber designato era la sottopunta Augusto Scala che alla resa dei conti ne firmò il doppio, lasciando a una lunghezza Ezio Gol Bertuzzo, Angelo Paina e Hubert Pircher. Fine del Libera libero di inventare senza saperlo o poterlo fare. Varesotto di Ispra, mentre il grande Riva ha avuto i natali a Leggiuno, a Milano era famoso per la vita notturna al Nephenta di piazza Diaz. Il classico bomber in orizzontale. Ignote le frequentazioni qui da noi: di certo c’è che se ne andò per riprendere il giro di giostra, cominciato a casa, al Verbania, al Como, ancora al Varese dove conobbe l’allora aiuto magazzinere e futuro diesse Beppe Marotta, concluso al Foggia e al Bari trentunenne, un crociato andato già nel capoluogo lombardo e tanti saluti, per ricominciare da imprenditore nel ramo della moda a Casamassima.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News