Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’Atalanta concede il possesso palla: la rivoluzione è tutta qui

Con l’Udinese 59 per cento a 41 di possesso per l’avversario di turno. Le statistiche della partita: non conta chi tiene il boccino…

Mezzora e venti secondi, pari al 59 per cento, a fronte di 21’05” e del 41. Anche in casa dell’Udinese la rivoluzione dell’Atalanta è consistita nella concessione del possesso, invero del tutto sterile fino all’ora di gioco, agli avversari di turno. Statistiche significative della virata nell’atteggiamento, ovvero chi sta di là della barricata è invitato a farsi avanti per poi essere infilato. Missione, stavolta, riuscita a metà.

L’ATALANTA E IL POSSESSO PALLA. I 5 tiri in porta a 2 raccontano della raggiunta e inedita concretezza, nonostante il più evidente difetto di questo scorcio di stagione sia la produzione offensiva relativamente limitata. Soltanto in un’occasione, in precedenza, s’erano segnati più gol, nel 3-1 casalingo al Torino. Se si gratta sotto la superficie, comunque, si scopre che il giropalla nerazzurro alla Dacia Arena è stato proporzionalmente molto più frequente nella metà campo bianconera che non a parti invertite: la proporzione metà campo propria/nemica della squadra di casa è pari a 61% a 39, cioè 18’27” e 11’53”, per la compagine di Gian Piero Gasperini invece 53 a 47, vale a dire 11’16” a 9’49”.

L’ATALANTA DELLA RIVOLUZIONE. Se il tempo effettivo ha rasentato il 54 per cento del totale lordo, sui 95 giri di lancetta disputati, per complessivi 51’25” di cui 27’10” prima dell’intervallo, i bergamaschi hanno primeggiato nel possesso soltanto nell’ultimo quarto d’ora, prevalendo 5’04” a 4’20”. Il probabilissimo frutto degli ultimi slanci alla ricerca della vittoria che pareva certa e poi è sfuggita contestualmente alla salita di tono delle Zebrette in seguito al paio di sostituzioni per parte, Arslan-Samardzic per Lovric-Makengo e Malinovskyi-Hojlund per Lookman-Muriel). Ecco, infine, il dato relativo agli altri quarti di gioco. 4’32”-3’22” nel primo e 5’38”-4’02” alla mezzora, poi il record friulano a cavallo delle due frazioni: 6’10”-3’26” dal 31′ al 47′ e addirittura il 6’01” a 2’20” quasi triplicando la Dea. 3’39” a 2’51” i numeri del possesso dall’ora di gioco al settantacinquesimo. Che alla sfera ci pensino gli altri, noi gliela soffiamo e li pungiamo: se non è rivoluzione questa…

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da Approfondimenti