Calcio Atalanta
Sito appartenente al Network

L’Atalanta concede il possesso palla: la rivoluzione è tutta qui

Con l’Udinese 59 per cento a 41 di possesso per l’avversario di turno. Le statistiche della partita: non conta chi tiene il boccino…

Mezzora e venti secondi, pari al 59 per cento, a fronte di 21’05” e del 41. Anche in casa dell’Udinese la rivoluzione dell’Atalanta è consistita nella concessione del possesso, invero del tutto sterile fino all’ora di gioco, agli avversari di turno. Statistiche significative della virata nell’atteggiamento, ovvero chi sta di là della barricata è invitato a farsi avanti per poi essere infilato. Missione, stavolta, riuscita a metà.

L’ATALANTA E IL POSSESSO PALLA. I 5 tiri in porta a 2 raccontano della raggiunta e inedita concretezza, nonostante il più evidente difetto di questo scorcio di stagione sia la produzione offensiva relativamente limitata. Soltanto in un’occasione, in precedenza, s’erano segnati più gol, nel 3-1 casalingo al Torino. Se si gratta sotto la superficie, comunque, si scopre che il giropalla nerazzurro alla Dacia Arena è stato proporzionalmente molto più frequente nella metà campo bianconera che non a parti invertite: la proporzione metà campo propria/nemica della squadra di casa è pari a 61% a 39, cioè 18’27” e 11’53”, per la compagine di Gian Piero Gasperini invece 53 a 47, vale a dire 11’16” a 9’49”.

L’ATALANTA DELLA RIVOLUZIONE. Se il tempo effettivo ha rasentato il 54 per cento del totale lordo, sui 95 giri di lancetta disputati, per complessivi 51’25” di cui 27’10” prima dell’intervallo, i bergamaschi hanno primeggiato nel possesso soltanto nell’ultimo quarto d’ora, prevalendo 5’04” a 4’20”. Il probabilissimo frutto degli ultimi slanci alla ricerca della vittoria che pareva certa e poi è sfuggita contestualmente alla salita di tono delle Zebrette in seguito al paio di sostituzioni per parte, Arslan-Samardzic per Lovric-Makengo e Malinovskyi-Hojlund per Lookman-Muriel). Ecco, infine, il dato relativo agli altri quarti di gioco. 4’32”-3’22” nel primo e 5’38”-4’02” alla mezzora, poi il record friulano a cavallo delle due frazioni: 6’10”-3’26” dal 31′ al 47′ e addirittura il 6’01” a 2’20” quasi triplicando la Dea. 3’39” a 2’51” i numeri del possesso dall’ora di gioco al settantacinquesimo. Che alla sfera ci pensino gli altri, noi gliela soffiamo e li pungiamo: se non è rivoluzione questa…

Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
molamia
molamia
1 anno fa

5 minuti in piu’ e la partita finiva 4-2

Articoli correlati

Il tecnico nerazzurro continua a ricorrere come alternative ai giocatori già adulti da un bel...
Scopriamo insieme come i quotidiani, e la nostra redazione, hanno fatto le pagelle dei nerazzurri:...
Calcio Atalanta