Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Da Doni a Lookman, le esultanze che lasciano il segno

lookman atalanta

Gesti simbolici che caratterizzano un giocatore dopo un gol ne sono passati negli anni anche all’Atalanta, ve li ricordate?

Una delle esultanze più storiche e ripetute in quei di Bergamo è stata la mano sotto il mento di Cristiano Doni, che ha accompagnato un’infinità di reti. O, come ricorda L’Eco di Bergamo nella sua analisi, il saluto militare di Franck Kessie, omaggio al padre scomparso. O il gesto del camionista di Simone Tiribocchi, che come Lookman giocava con il proprio cognome, suonando il clacson del Tir.

Negli anni passati Stephen Makinwa nel 2005 festeggiava ogni rete con una spettacolare capriola. Mentre German Denis dopo le reti, abbracciava il figlio, che faceva il raccattapalle. Alejandro Gomez, si inventò un balletto, la Papu Dance, e oggi anche Luis Muriel celebra le sue reti danzando al ritmo latino.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News