Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Djimsiti con la Lazio, oppure “nessuno tocchi Okoli e Scalvini”?

L’eterno dilemma tra esperienza e gioventù finora di successo si ripropone alla seconda convocazione dell’albanese dopo la frattura

Berat Djimsiti, dopo un turno in panchina, è pronto a tornare a dire la sua a pelo d’erba. Assente dalla seconda giornata, quando nel big match serale col Milan a Bergamo del 21 agosto il terzo medio del perone sinistro gli si fratturò sbattendo contro la gambona di Divock Origi, il difensore nazionale albanese contro la Lazio sarà alla sua seconda convocazione post infortunio. E qui si apre il dilemma: assicurare alla difesa dell’Atalanta un’iniezione d’esperienza e saggezza da veterano, oppure continuare a proporre la coppa di braccetti Caleb Okoli-Giorgio Scalvini?

DJIMSITI, OVVERO L’ESPERIENZA. 7 gol in 161 presenze nerazzurre, di cui 3 nella seconda metà dell’annata 2015-2016 sotto Edy Reja, il centrale nativo di Zurigo, dopo la parentesi in prestito tra l’Avellino cadetto e l’allora neopromosso Benevento è notoriamente diventato uno degli intoccabili di Gian Piero Gasperini. Bocciato nelle rarefatte apparizioni da perno, ma da difensore sinistro così risolutivo da diventarlo talvolta anche in attacco, vedasi doppietta casalinga all’Olympiakos in Europa League il 17 febbraio scorso. Insieme a Rafael Toloi, che anche a questo giro segna il passo, e al sospeso José Palomino, le certezze là dietro portano il suo nome.

OKOLI-SCALVINI ANCHE CON LA LAZIO? Per converso, non si può nemmeno restare indifferenti nemmeno di fronte alle prestazioni monstre del duo di intercambiabili del terzetto arretrato. L’italo-nigeriano è fortissimo in uscita e in anticipo, meno nell’uno contro uno se l’avversario è lanciato in corsa. Il palazzolese, altro figlio del settore giovanile, è un jolly che a centrocampo non ha spazio per la compresenza di due moloch come Teun Koopmeiners e Marten de Roon. E da dietro, vista la sapienza nell’impostare accompagnando l’azione, può benissimo già fungere da vice Toloi. Esperienza o gioventù? Quale moneta tirerà il Gasp nel big match di domenica all’ora dell’aperitivo?

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News