Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gazzetta – Male in A ma oggi in Qatar, c’è anche Livaja

A Bergamo iniziò discretamente, ma poi si perse anche per via di un carattere difficile

Al Mondiale ci saranno diversi giocatori dal comune denominatore: poco apprezzati in Italia ai tempi delle loro avventure in Serie A, hanno poi saputo rifarsi con gli interessi altrove. Dipinge un’interessante panoramica in merito la Gazzetta di oggi.

Tra questi c’è senza dubbio Marko Livaja, arrivato a gennaio 2013 nell’affare Schelotto e partito con una doppietta che fece sognare i tifosi nerazzurri. Poi, però, pian piano il suo rendimento andò via via scemando, complice anche un rapporto con Colantuono non più idilliaco e qualche eccessivo colpo di testa, a partire da un pugno rifilato in allenamento a Radovanovic e una lite con i tifosi dell’allora parterre di tribuna dopo una sostituzione. Oggi segna a nastro in patria, con l’Hajduk Spalato.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News