Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

17a giornata, il Milan rallenta e l’Atalanta può acciuffare le romane. Oggi un altro posticipo

I rossoneri si fanno rimontare due gol di vantaggio dalla Roma di Mourinho, che raggiunge la Lazio. Atalanta alle 20.45

Stasera, concluso il programma della diciassettesima giornata di serie A, potrebbe avviarsi una lotta a tre fra l’Atalanta e le due romane nelle posizioni di rincalzo alla rincorsa della qualificazione all’Europa e alla Conference League. I bergamaschi, a quota 28, con una vittoria a Bologna s’insinuerebbero al sesto posto, a 31, a pari merito con la Lazio (stessa sorte dei Pioli-boys con l’Empoli), con la quale il 23 ottobre scorso aveva perso all’inglese lo scontro diretto di Bergamo, e la Roma, che scivolerebbe in settima posizione a dispetto del doppio ex aequo causa doppio ko di corto muso con entrambe il 18 settembre (gol di Giorgio Scalvini) e il 6 novembre scorsi.

L’ATALANTA E LE DUE ROMANE. Il pari in rimonta della Roma, grazie anche all’ex atalantino Roger Ibanez, in casa del Milan nel Sunday Night a San Siro rilancia la corsa del Napoli, che allunga di nuovo il divario in vetta sui rossoneri mantenendo però invariate le distanze con la Juventus dalle otto vittorie consecutive senza prendere gol, aprendo scenari molto intriganti fra le inseguitrici di seconda fascia. Per la squadra di Gian Piero Gasperini, dunque, l’occasione ghiotta di riallinearsi alle concorrenti sul filo del rasoio degli scontri diretti a dispetto del rendimento deficitario degli ultimi 6 turni, in cui i bergamaschi hanno dovuto soccombere 4 volte cogliendo l’ultimo successo a Empoli alla dodicesima (30 ottobre) prima del trittico negativo Napoli-Lecce-Inter e della ripresa col pari in extremis in casa dello Spezia.

LA DICIASSETTESIMA: RIEPILOGO. Sabato 7 gennaio: Fiorentina-Sassuolo 2-1 (48′ Saponara, 57′ rig. Berardi, 91′ rig. Nico Gonzalez), Juventus-Udinese 1-0 (86′ Danilo), Monza-Inter 2-2 (10′ Darmian, 11′ Ciurria, 22′ Lautaro, 93′ aut. Dumfries). Domenica 8 gennaio: Salernitana-Torino 1-1 (36′ Sanabria, 49′ Vilhena), Lazio-Empoli 2-2 (2′ Felipe Anderson, 54′ Zaccagni, 83′ Caputo, 93′ Marin), Spezia-Lecce 0-0, Sampdoria-Napoli 0-2 (19′ Osimhen, 81′ rig. Elmas), Milan-Roma 2-2 (30′ Kalulu, 77′ Pobega, 87′ Ibanez, 93′ Abraham). Oggi, lunedì 9 gennaio: 18.30 Hellas Verona-Cremonese (arbitro Mariani di Aprilia – DAZN); 20.45 Bologna-Atalanta (Di Bello di Brindisi; DAZN, Sky Sport Calcio 202, Sky Sport 4K 213 del satellite, Sky Sport 251). Classifica provvisoria (*1 partita da disputare): Napoli p. 44; Milan e Juventus 37; Inter 34; Lazio e Roma 31; Atalanta* 28; Udinese 25; Fiorentina e Torino 23; Empoli, Bologna* e Lecce 19; Monza e Salernitana 18; Sassuolo 16; Spezia 15; Sampdoria 9; Cremonese* 7; Hellas Verona* 6.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News