Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Atalanta-Salernitana 8-2, le pagelle di CalcioAtalanta

atalanta-salernitana

L’Atalanta travolge la Salernitana con un perentorio 8-2 e avvicina prepotentemente la zona Champions League a una settimana dalla super sfida con la Juventus. Questi sono i nostri giudizi al termine della gara:

Musso 5.5: la Salernitana tira due volte e segna altrettante. Sul momentaneo 1-1 può fare obiettivamente poco, mentre sul gol di Nicolussi Caviglia va giù con poca convinzione, forse confidando nell’intervento di Palomino, ma un portiere di livello deve essere molto più pronto.
Toloi 6: combina una mezza frittata insieme a Palomino quando la Salernitana pareggia, poi gioca con scioltezza il resto del match (12’ st Demiral 6: ordinaria amministrazione).
Palomino 5.5: pasticcia sul primo gol della Salernitana e nemmeno sul secondo sembra convintissimo nell’intervento.
Scalvini 6.5: la Salernitana fa poco per creargli problemi ma lui si dimostra comunque sicuro dietro e molto concreto davanti. Anche lui partecipa alla festa del gol nerazzurro
Zappacosta 6.5: giocare a sinistra o a destra pare fare davvero poca differenza per lui. Dove lo metti sta, anzi fa e anche bene (12’ st Zortea 6.5: entra bene nel match nonostante l’ampio vantaggio e si toglie anche la soddisfazione di firmare la rete dell’8-2).
De Roon 6: gioca col freno a mano tirato per evitare di rimediare un giallo che significherebbe squalifica contro la Juve. Stasera va bene così (1’ st Ederson 6.5: la gara è in archivio dopo 45 minuti, ma lui trova comunque il modo di lasciare un segno con un gol da applausi).
Koopmeiners 7: gioca con la spada di Damocle del rischio squalifica e puntualmente arriva l’ammonizione che gli costerà la gara con la Juventus. Un assist e un gol (dal dischetto) gli fanno ritrovare il sorriso.
Ruggeri 6: tanta mobilità a sinistra anche se poi la squadra preferisce focalizzare il gioco dall’alta parte. La generosità, comunque, non manca.
Lookman 7.5: firma un gol su rigore (con brivido), uno da cineteca e tante accelerazioni che seminano il panico tra gli avversari. Le statistiche dicono che ha il miglior rapporto tiri-gol di tutta la Serie A e questo conferma la bontà del suo acquisto (35’ st Maehle sv).
Hojlund 8.5: si procura due rigori, segna, fa segnare ed è una spina cosante nella malcapitata difesa della Salernitana. Gioca una gara semplicemente devastante (18’ st Zapata 6: qualche movimento e nulla più).
Boga 7.5: vuoi vedere che il vero colpo di mercato dell’Atalanta è lui? Nelle ultime due gare ha fatto vedere molto di più che in tutti i sui mesi a Bergamo. Talvolta, avere un po’ di pazienza, nel calcio, fa bene.
Gasperini 7: gioca con la squadra migliore pur avendo il problema del rischio squalifiche, sottolineando che per i nerazzurri conta solo il presente. Bravo e coraggioso.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche