Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bella partita allo Stadium, finisce 3-3 con Lookman ancora mattatore

Partita bellissima allo Juventus Stadium

In un clima sicuramente particolare per le note vicende occorse nelle ultimissime ore alla Juventus, nell’impianto di proprietà del club bianconero è andata questa sera in scena una partita davvero molto divertente, come raramente avevamo visto finora in questo girone d’andata, peraltro ormai giunto alla sua conclusione.

L’Atalanta ha trovato il vantaggio con Lookman, poi subito l’uno due bianconero e rimesso addirittura la testa davanti in 7′ dopo il the caldo degli spogliatoi, con l’anglo-nigeriano giunto addirittura a quota 11 reti nel nostro campionato. Il pareggio definitivo lo sigla Danilo, che sfrutta anche una non proprio impeccabile lettura da parte della barriera. Il tutto in una gara mai banale e con poche interruzioni, come peraltro dimostrato dalle lavagnette luminose sollevate dal quarto uomo agli sgoccioli di primo e secondo tempo: otto minuti di recupero in tutto. Pochissimo, se si considera l’influenza degli extra time in formato maxi lasciati in eredità dal Mondiale qatariota.

 

JUVENTUS-ATALANTA 3-3

Marcatori: 5′ Lookman (A), 25′ rig. Di Maria (J), 34′ Milik (J), 1′ st Maehle (A), 8′ st Lookman (A), 20′ st Danilo (J)

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; McKennie, Fagioli (36′ st Cuadrado), Locatelli, Rabiot, Kostic (16′ st Chiesa); Di Maria (29′ st Miretti), Milik (29′ st Kean).
A disposizione: Pinsoglio, Perin, Gatti, Rugani, Soulè, Paredes, Iling. All.: Allegri

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Toloi, Palomino (15′ Demiral), Scalvini; Hateboer, De Roon, Ederson (38′ st Djimsiti), Maehle (38′ st Ruggeri); Lookman, Boga (21′ st Pasalic); Hojlund (38′ st Muriel).
A disposizione: Rossi, Sportiello, Okoli, Zortea, Soppy, Vorlicky. All.: Gasperini

Arbitro: Marinelli

Ammoniti: Chiesa (J); Ederson, Hateboer (A)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News