cropped-CA-logo.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

L’Europa a bassa quota: 56 punti potrebbero bastare

Settimo posto e qualificazione in Conference League sono alla portata dei nerazzurri: bassa quota per l’ultima spiaggia

Settimo posto a quota 56 punti, decisamente bassa. L’Europa possibile, per l’Atalanta, considerando i 4 punti dal quarto posto e la marcia rallentatissima nel girone di ritorno (7 su 21 disponibili), si chiama Conference League. L’incognita, sottolinea L’Eco di Bergamo, è una soltanto, al netto della penalizzazione (-15) della Juventus che virtualmente sarebbe sesta scavalcandola: l’eventuale conquista della Coppa Italia da parte della Fiorentina, che sposterebbe un posto più su il diritto all’accesso alla terza sorella della famiglia Uefa.

L’EUROPA A BASSA QUOTA. I 56 punti sono frutto di una proiezione alle medie attuali del campionato, coi bianconeri che anche penalizzati sono ormai a 4 lunghezze.
Ragionando sulla classifica attuale, quindi mantenendo la penalizzazione di 15 punti alla Juve e non immaginando eventuali ulteriori ritocchi a tavolino, l’Atalanta (che ha 42 punti) dovrà cercare di accorciare la distanza (di 6 punti) dalla Champions e, in parallelo, guardarsi le spalle per difendere l’Europa. C’è un margine di 5 punti sull’ottava. Detto della Juve, le altre insidie sono Torino e Bologna: i granata hanno 5 punti in meno dei nerazzurri, i rossoblù 6. Entrambe stanno vivendo un momento migliore, ma sono meno attrezzate: salvo sconvolgimenti, non dovrebbero comportare un’insidia enorme. E lo stesso vale per quelle dietro, soprattutto per l’Udinese che ha 7 punti in meno e sta tenendo un passo lento. E la Fiorentina? È in risalita, ma è a -8 dai nerazzurri: non sono pochi. C’è da dire, però, che nelle ultime sei giornate quasi tutte le squadre hanno rosicchiato punti all’Atalanta: solo Samp (3) ed Empoli (2) hanno un borsino peggiore dei 4 punti bergamaschi. E tutte le euro-rivali hanno fatto meglio.

Bassa la quota Europa
Il campionato, in quest’ultimo periodo, sta comunque dicendo che nessuna delle squadre in lotta per l’Europa ha intenzione di correre: l’Atalanta perde punti, ma lo fanno anche le altre. Per questo è probabile che la quota si abbassi rispetto al passato. Nelle precedenti cinque stagioni, il sesto posto ha ballato tra i 63 e i 68 punti e il settimo tra i 59 e i 62, con medie rispettivamente di 65,4 e 61: la proiezione di oggi vedrebbe la sesta a 61 punti e la settima a 56, a un livello più basso di quelli mai toccati nello scorso quinquennio, da quando il contingente italiano in Uefa è stato allargato. L’Atalanta oggi ha 42 punti ed essendo sesta detta la proiezione: mantenendo il ritmo potrà arrivare in Europa League. I nerazzurri inoltre sono abituati ad accelerare nel finale, perché in quattro degli ultimi sei campionati hanno aumentato il ritmo da qui in poi: tra il 2017/18 e il 2020/21, infatti, la proiezione alla 26a giornata è sempre stata inferiore ai punti conquistati alla fine. Anche se quota 42 di oggi rappresenta il terzo peggior risultato a questo punto.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

monza-atalanta giua
Sarà il fischietto sardo Giua a dirigere il match dell'U-Power Stadium...
Rifinitura a Zingonia alla vigilia della gara con il Liverpool, domani alle 21 al Gewiss Stadium...
Sono ben sette i calciatori che rischiano di saltare l'eventuale semifinale d'andata, domani sera si...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Diretta tv, streaming e live testuale della partita che può valere la corsa alla qualificazione...

Altre notizie

Calcio Atalanta