Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Primi o secondi conta poco, spero che il bello arrivi dopo”

È un Gasperini sereno quello che si presenta in conferenza stampa insieme a Leonardo Spinazzola, al Mapei Stadium,  in vista della sfida di domani sera contro il Lione.

Lo stratega di Grugliaso si trova nella situazione ideale: “Siamo in un’ottima situazione, sono convocati tutti i 26 giocatori effettivi nonostante la panchina in Europa sia più corta.  È giusto che ci siano tutti, anche Gomez che sta bene e può giocare.  Speriamo che il  bello arrivi dopo, l’obbiettivo primario era la qualificazione – e ancora – domani è una partita importante, non credo che primo o secondo posto non conti molto se non per giocare la seconda partita dei sedicesimi in casa. Il Lione è un importante  test personale. All’andata era evidente che loro erano più forti, adesso hanno anche cambiato marcia in campionato e vengono da risultati positivi, sarà come un anticipo dei sedicesimi.

D’accordo col il suo condottiero è Leonardo Spinazzola che dopo due infortuni e la tormenta del caso Juventus dimostra di essere finalmente tranquillo: “Ho avuto due infortuni e mi spiace. Mi manca un pò di continuità che presto spero di ottenere.  Domani sera ce la giochiamo con  due risultati su tre a disposizione, questo è importante perché avremo a che fare con l’intensità del calcio estero. In partite come questa ci sono maggiori stimoli ma per me non c’è differenza tra Europa e campionato, metto in campo tutto me stesso. Dopo lo scorso 31 agosto sono sempre stato pronto a farlo”

C’è spazio anche per qualche riflessione sulla Nazionale, per la stampa francese l’Atalanta rappresenta il punto della rinascita ma Gasperini a stretto giro di posta ritorna sulla partita: “Non ci snatureremo e affronteremo il match come una messa alla prova, il Lione è una squadra forte al pari delle grandi Italiane, niente di più”.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News