Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Debes: “Diabaté? Gran calciatore e bravissimo ragazzo”

Thierry Debes, ex compagno di squadra e capitano della punta del Benevento ai tempi dell’Ajaccio, ha esaltato le qualità del maliano

Cresciuto nelle giovanili del Bordeaux, il classe ’88 ha esordito con i professionisti all’Ajaccio, in prestito in Ligue 2 nel 2008-2009, segnando ben 14 gol. Ed è proprio il suo ex compagno di squadra, nonché capitano, Thierry Debes, che a TuttoMercatoWeb.com ha parlato in esclusiva per ricordare i suoi esordi nel mondo del calcio.

PREDESTINATO. “Forza, esplosività e senso del gol. Ho conosciuto Cheick quando aveva appena 20 anni e già allora si poteva notare il suo talento da predestinato. È un grande calciatore, ma anche un bravissimo ragazzo. Ho solamente ricordi positivi di Diabaté. Arrivò in prestito dal Bordeaux da sconosciuto e se ne andò in grande rampa di lancio. Non aveva paura di niente e in campo non si risparmiava mai, neanche quando lo richiamavo in fase difensiva. Ho giocato nell’Ajaccio dal 2007 al 2012 e ancora oggi lavoro in questo club come allenatore dei portieri. Vi garantisco che non è facile ambientarsi e conquistare un posto da titolare in una piazza calda e competitiva come la nostra. Diabaté ci riuscì, nonostante fosse giovanissimo. Il primo ricordo che ho di Diabaté è una bella doppietta in amichevole. C’era grande curiosità intorno a questo ragazzone africano. Invece, prima partita, primo pallone e sassata dalla distanza che gonfia la rete. Rimanemmo tutti a bocca aperta, anche perché Cheick chiuse quell’incontro addirittura con una doppietta”.

SALTO DI QUALITA’. Secondo me può ancora farcela. La carriera di Cheick finora è stata ottima, ma penso che sarebbe potuta essere anche superiore. Diabaté ora ha quasi 30 anni, ma non stonerebbe affatto in un cosiddetto top club, anzi. Magari era meno conosciuto all’estero, in Francia però è sempre stato considerato un bomber di razza”.

BENEVENTO. “I suoi numeri in Serie A sono straordinari e dimostrano per l’ennesima volta il valore di Cheick. Non mi sorprende il fatto che sia riuscito a lasciare il segno in così poco tempo anche a Benevento: ha una personalità incredibile e può fare ancora tanta strada”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News