Resta in contatto

Rubriche

La penna in traferta – Piva (Calciomercato.com): “Zaza bocciato, gioca Soriano”

zaza
La gloria di Zaza, per ora, sembra confinata al ricordo delle esultanze valenciane...

Il giornalista che segue i granata sicuro di almeno un paio di variazioni nell’undici di Mazzarri: “Per Moretti dietro si tratta di turnover, ma davanti la coppia con Belotti non va”

La sorpresa nel Torino pronto a sfidare l’Atalanta sotto la Maresana? “Niente tandem offensivo Zaza-Belotti, gioca Soriano tra le linee dietro il secondo”. 3-5-1-1 anziché 3-5-2, con un ex di lusso ad accomodarsi in panchina: questa la profezia alla vigilia di Andrea Piva, giornalista di Calciomercato.com e Toro.it che annuncia news un po’ inattese in casa di Walter Mazzarri.

Una bocciatura illustre, dunque.
“Diciamo mezza. La condizione non è al top e manca ancora l’intesa col Gallo: o si pestano i piedi o non si trovano. S’era già notato a Udine, dove pure la squadra aveva giocato bene senza andare oltre l’1-1 ma anche tirando una sola volta dall’area con lo stesso Belotti: il gol di Meité era dal limite. Col Napoli non è certo andata meglio”.

Altre novità?
“Un’altra di sicuro, in difesa. Moretti ha 37 anni e finora non s’è fermato un attimo: probabile che Bremer esordisca da titolare sul centrodestra con spostamento di Izzo dall’altra parte. Oppure c’è Djidji e Izzo resta sulla sua zolla. Il punto fermo è N’Koulou a dirigere il reparto. Largo a destra invece rientra De Silvestri dall’infortunio: col Napoli ha giocato Berenguer. Aina fisso a sinistra, in assenza di Ansaldi, sempre in infermeria”.

Una sorta di derby delle deluse a quota 5 in classifica, mercoledì sera.
“Indubbiamente. Dai granata ci si aspettava di più. Detto della difficoltà in fase di conclusione e di finalizzazione contro l’Udinese, domenica la partita è stata persa in malo modo, tanto che Mazzarri ha detto alla stampa che se fosse per lui cambierebbe almeno otto giocatori”.

Intanto con la Spal, da cui i nerazzurri ne hanno prese due, il Toro è riuscito a vincere.
“E non c’erano nemmeno condizioni ambientali semplici, vista l’interruzione per pioggia al ventesimo per quasi un’ora. Una prestazione convincente con molte chances sprecate, specie in contropiede. Ma questa è una squadra capace di dominare il secondo tempo a Milano con l’Inter o di arrendersi con la Roma solo a una magia di Dzeko”.

Per il resto, impianto invariato?
“Sirigu in porta, Rincon davanti alla difesa, Baselli e Meité mezze ali. Non si scappa. Anche se Parigini, un’ala pura, è stato recentemente provato da esterno a cinque. Col rientro di Ansaldi e la presenza di tanti attaccanti originariamente di fascia come Falque, che è infortunato, si potrebbe virare al 4-2-3-1”.

Che tipo di confronto dobbiamo aspettarci domani?
“Nell’ultimo precedente l’Atalanta vinse 2-1 in un match però a senso unico, stavolta dal Torino ci si attende una reazione. Personalmente vedo molto più equilibrio anche a bocce ferme”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche