Resta in contatto

News

Muriel-Zapata, una Dea made in Colombia

Muriel

Sbarcati solo giovedì di ritorno dagli impegni con la nazionale della Colombia, i due attaccanti atalantini hanno dimostrato di che pasta sono fatti

Gli strappi di Duvan Zapata che punta la porta e i difensori fino a incrociare lo sgambetto del cugino Cristian. La freddezza e il movimento continuo, più qualche palla illuminante anche a favore del compagno e connazionale, di un Luis Muriel usato da cambio in corsa per la terza volta su tre eppure infallibile anche dal dischetto per aprire le danze. E meno male che il duo cafetero dell’Atalanta, protagonista contro il Genoa dopo che con Spal e Torino il Ronaldito e il Toro s’erano presi la scena singolarmente, è rincasato solo giovedì dagli impegni con la Colombia.

MADE IN COLOMBIA. “In attesa della musichetta della Champions League l’Atalanta balla la cumbia”, titola stamani L’Eco di Bergamo, a sottolineare la fondamentale importanza della trazione anteriore made in Colombia. Che ai grifoni ha fatto ballare la tarantola, anzi il liscio, vedi episodio del rigore nello scontro fra parenti e stoccata risolutiva dello Zapata atalantino.

TRE PER UNO, DUE PER TUTTI. In pratica i due colombiani, tolto Robin Gosens a segno a Ferrara per primo, si stanno sobbarcando l’intero peso offensivo e realizzativo dei nerazzurri. A secco Josip Ilicic, Muriel e Zapata sono andati di doppietta rispettivamente nel primo e nel secondo turno di campionato per poi dividersi lo scettro del gol nella magica e folle domenica a Marassi.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Prima durante dopo

Advertisement

Cristiano Doni

Ultimo commento: "Doni NON CI SONO PARAGONI. AVEVA SEMPRE FAME... Cattiveria agonistica da vendere!!"

Dea-Papu Gomez, una lunga storia d’amore

Ultimo commento: "un artista che ha fatto innamorare una citta e una provincia."

Marino Magrin

Ultimo commento: "È sempre stato un centrocampista di concetto, alla Freuler, ma il centravanti proprio mai, nemmeno in emergenza..."

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "grande giocatore e persona seria peccato che non si veda piu'"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Grazie "EUROMONDO" x le notti magiche"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da News