Resta in contatto

Rubriche

Candeline nerazzurre per…Ali Adnan, nemmeno 200′ a Bergamo

ali adnan

Il giocatore dell’Iraq ha visto il campo solamente quattro volte con la maglia nerazzurra, memorabile il suo gol su rigore che tenne accese le speranze a Copenaghen

Con 53 presenze totali tra 2019 e 2020, 3 gol e 8 assist, Adnan continua a essere protagonista in MLS. A 27 anni compiuti oggi Adnan sta rifiorendo tra le fila del Vancouver Whitecaps dopo la parentesi nerazzurra all’Atalanta. Il prodotto dell’Ammo Baba School, dell’Al-Zawraa e dell’Al-Quwa Al-Jawiya, si era trasferito oltre confine dal Baghdad ai turchi del Caykur Rizesport, ma coi nerazzurri di Bergamo è sceso in campo solo quattro volte. Due da titolare con Roma e Cagliari, una a Copenaghen, dov’è subentrato nei supplementari segnando uno dei tiri di rigore, e infine una da cambio di Castagne a Firenze: nemmeno 200′ totali.

EXTRA CAMPO. Adnan è però da sempre l’onore dell’Iraq grazie al suo impegno nello scendere in piazza con i manifestanti, portando loro aiuto, e grazie alle sue doti calcistiche, eletto miglior calciatore asiatico nel 2013 per il suo mancino puro. Per le sue ventisette candeline CalcioAtalanta gli augura Buon Compleanno!

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "Sarei più propenso a rinunciare a Ilicic, nonostante lo ritenga un fuoriclasse, quando è in palla. ..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Il giocatore non si discute... classico profilo adatto alle nostre esigenze, potenzialità mai espresse a pieno. Boga, la Dea e Gasp... un mix..."
Atalanta

La difesa, Demiral, Gasperini. Di chi la responsabilità dell’eliminazione dalla Champions?

Ultimo commento: "A mio avviso la responsabilità si deve a tanti fattori, non uno o due.. all'inesperienza di Demiral e Musso in ambito Atalanta, e che non è poco....."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk? Ecco il risultato del sondaggio

Ultimo commento: "Esatto sono tutti allenatori e critici Giusto sostenerlo,questo è forte vedrete,poi si gioca in 11 più i cambi,entra fa vedere la sua classe e si..."

Altro da Rubriche