Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

E adesso il contro-turnover: mai più senza Lookman

Il nigeriano nel contro-turnover domenicale torna nell’attacco a due con Zapata od Hojlund. Dietro, in fascia e in mezzo le alternative

Ademola Lookman all’Atalanta è necessario come l’aria o l’acqua e lo scivolone di Lecce è lì a dimostrarlo. A una giornata dalla lunga sosta del campionato per i Mondiali qatarioti, al netto della diatriba infinita su chi deve giocare prima punta il nome irrinunciabile per l’attacco rimane il suo. Perché capocannoniere (6) interno, veloce, rapido di piedi e di pensiero, tecnico e abile nel doppio ruolo profondità-uno contro uno. Il contro-turnover domenica ricevendo l’Inter a pranzo non può che essergli costruito intorno. L’impressione che di Okoli, Ruggeri e Zortea non sentiremo parlare granché nell’immediato futuro è piuttosto netta.

CONTRO-TURNOVER, LOOKMAN DAL 1′. Tra Zapata, che finalmente ha rotto il ghiaccio, e Hojlund il ballottaggio per l’altra maglia in avanti. Dove si ritorna a due dopo il condominio della trequarti leccese tra Malinovskyi e Pasalic. Serve gente che entri in area e svolga il compito per cui un attaccante è a libro paga: tirare e possibilmente metterla. L’ucraino, anche se l’allenatore Gian Piero Gasperini non lo vede molto lì in solitario, può partire tra le linee, con Ederson o lo stesso croato a scalare in mezzo accanto a Koopmeiners, sicuro orfano di De Roon.

LOOKMAN E I BALLOTTAGGI. Il frizzante e concreto nigeriano torna dunque dal kick off al pari di due terzi della difesa, ovvero Toloi e il perno Demiral risparmiato al “Via del Mare” perché in diffida, di Hans Hateboer (l’altro illustre Mr. Zero Minuti dell’infrasettimanale) a tutta fascia a destra e dello stesso RoboKoop in mediana a ruota della prova insoddisfacente da subentrato. Musso riprende il posto a Sportiello tra i pali. L’altro possibile duello per la titolarità è tra Djimsiti e Scalvini (90′ in panca in Salento) come braccetto. A mancina, invece, solito dilemma tra Soppy e Maehle.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da News