Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Auguri a Tiberi e (Sergio) Magistrelli

84 anni per Tiberi, centrocampista scuola Roma, 71 per il secondo e ultimo Magistrelli atalantino. A Bergamo, due stagioni e una

Sandro Tiberi (primo in basso a sinistra nella foto a piè di articolo) era un centrocampista e alla seconda stagione nell’Atalanta, dove giocò dal 1967 al 1969, retrocesse. A Sergio Magistrelli, nessun legame con Luciano, eroe della Coppa Italia vinta nel 1963, bastò azzeccare il 13 nel 1971-1972 per convincere l’Inter a prenderselo insieme ad Adelio Moro e Giuseppe Doldi. Paolo Tabanelli, Stefano Angeleri, Silvano Moro e Carlo Ceresoli gli allenatori del primo; Giulio Corsini del secondo. I festeggiati di oggi, il romano che dice 84 all’anagrafe e il neo settantunenne milanese di Roveda di Sedriano, hanno qualcos’altro in comune, seppur di riflesso: ai tempi del Palermo, vedi copertina, l’attaccante segnò il provvisorio vantaggio nella finale di Coppa Italia del ’74 contro il Bologna, impattata da Beppe Savoldi, ex compagno del primo a Bergamo, prima dei rigori fatali.

TIBERI, DUE ANNI, DUE GOL. Allattato dalla Lupa e passato da Siena, Chieti, Vicenza, Cagliari (prima di Bergamo), Marzotto Valdagno e Schio abbassando il sipario a quota 34, nel primo giro di corsa passò in fretta dal numero 4 al 2 per lo stop al terzino destro Alfredo Pesenti. Nelle sue 53 presenze (29 e 18 in campionato, 2 e 1 gol più 3 e 1 gol in Coppa Italia, 1 in Coppa Mitropa), in un centrocampo che contava sull’altro ex giallorosso Elvio Salvori e sul 10 Lucio Dell’Angelo, il capitano, due palloni in porta alla Beneamata in due diverse edizione del trofeo della coccarda e 1 al Torino nel secondo campionato di A. Decisivo, per la caduta in B, il cambio della guardia tra il bomber mancino di Gorlago e la contropartita Sergio Clerici in arrivo dalla via Emilia.

MAGISTRELLI, DALL’ATALANTA ALL’INTER. 7 gol in 30 partite nella massima serie, 1 in 4 di Coppa Italia, 5 in 4 nella Coppa Anglo-Italiana. Numeri azzeccati sulla ruota della Città dei Mille che a Magistrelli, vivaio Como, interista per una sola annata da 2 gol per poi giocare in rosanero, quindi con Sampdoria, Lecce e Francavilla fino all’età del Signore, fecero vincere il sogno effimero della big. Dei suoi 17 anni di professionismo con 85 presenze e 17 gol in A più 283 e 73 in B, dunque, per la Dea fu una plsuvalebza. Per lui pure 3 infilate in 4 match con l’Under 23 azzurra, da scoperta di Livio Prada in riva al Lario come Gigi Meroni anni prima e Renzo Garlaschelli, suo quasi coevo, scudettato da laziale nel 1974.

MAGISTRELLI, BORTOLOTTI E IL MONDO. Il presidente Achille Bortolotti, impostosi a Massimo Masserini dopo un duello di quote societarie e scelte tecniche lungo le gestioni di Attilio Vicentini e di Mino Baracchi, grazie anche ai consigli di Franco Previtali sul mercato ci sapeva fare. Piazzando la punta milanese sulle ali della cinquina piena nel Torneo Anglo-Italiano: ciliegina allo scadere nel 3-2 in remuntada al Sunderland (78′ Doldi, 81′ Moro; in cambio di loro tre, Sergio Pellizzaro e soldi) e poker nel 5-3 al Leicester: 23′, 57′, 85′ e 91′; Bianchi al 73′). Quei 2 e 4 giugno di 37 anni fa bastano a renderlo famoso da queste parti. Dove giocò con Emiliano Mondonico, ala beat e anarchica, Ottavio Bianchi, il mediano bresciano al fosforo che avrebbe vinto 2 scudetti, coppa nazionale e Coppa Uefa da allenatore Napoli di Maradona, l’arcigno stopper Giovanni Vavassori e un certo Antonio Percassi. Augurissimi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News