Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Sorpresa del campionato: ieri l’Atalanta, oggi la Samp

Quagliarella

L’edizione di Bergamo del Corriere della sera, oggi confronta Atalanta e Sampdoria.

La squadra di Giampaolo è una delle dirette avversarie per l’Europa: in classifica precede di sei punti i bergamaschi (che hanno una partita in meno, quella con la Juventus). I nerazzurri dovranno vincere per rifarsi della sconfitta dell’andata e per non perdere il treno dell’Europa: una sconfitta allontanerebbe, di parecchio, il sogno di ritornare in Coppa la prossima stagione.

La Samp è la sorpresa del campionato, esattamente come lo è stata l’Atalanta nella scorsa annata.

Almeno per quanto riguarda i risultati, perché per come sono maturati ci sono grandi differenze a partire dal modo di giocare, caratterizzato da due filosofie diverse: la difesa a quattro dei liguri contro quella a tre del Gasp, il trequartista vero utilizzato a Genova (Ramirez) contro quello di corsa e inserimento atalantino (Cristante), il doppio centravanti (Quagliarella e Zapata) contro i due «numeri 10» prestati all’attacco (Ilicic e Gomez).

Diversa anche l’età media dei giocatori: Gasperini non ha nessun timore di lanciare i giovani. E parte della sua fortuna è legata ai giovanissimi. Nella sua formazione c’è solamente Masiello over 30. I blucerchiati, invece, si affidano alla vecchia guardia composta, tra gli altri, dagli ultratrentenni Quagliarella (35 anni), Viviano (32), Silvestre (34), Barreto (33).
Anche la società fa capitolo: la famiglia bergamasca Percassi, profondamente legata al territorio e profondamente legata alla società che ha nuovamente rilevato nel 2010. Presidente e amministratore delegato, poi, sono cresciuti nell’Atalanta. Se il patron nerazzurro tiene un basso profilo, diverso il blucerchiato Massimo Ferrero, che tra l’altro è romano e tifoso giallorosso.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News