Resta in contatto

News

Under 17 in finale, tris alla Juve

Gelmi, Cortinovis, Gyabuaa e Brogni: dalla Nazionale Under 17 alla lotta per lo scudetto in nerazzurro

Grande prestazione degli ex Allievi Nazionali di Bosi: terzo assalto al titolo consecutivo dopo quelli con Brambilla. Piccoli e Traore sugli scudi

L’ultimo ostacolo alla gloria è la Roma (Torino battuto 2-1 a Savignano sul Rubicone nel pomeriggio), mercoledì 20, stavolta alle 21 e non alle 20.30 come nella seratona domenicale, sempre al “Benelli” di Ravenna. Per rinverdire i fasti dei predecessori allenati da Massimo Brambilla, passato l’estate scorsa alla Primavera, uno su due (nel 2016) contro l’Inter. Non c’è due senza tre, nemmeno nella rincorsa dell’Under 17 dell’Atalanta alla finalissima nazionale. L’undici di Giovanni Bosi si arrampica sulle possenti spalle del centravanti-doppiettista Roberto Piccoli, bravo a metterla di testa e di piede, e sulle gambe svelte di Amad Diallo Traore, aletta del 2002 che duetta splendidamente con il capitano Alessandro Cortinovis (poker sfiorato al 12′ della ripresa di sinistro dopo uno slalom) per calare il tris sulla Juventus.

In un primo tempo aperto dalle loffie da posizione defilata del duo Petrelli-Di Francesco, i baby nerazzurri aumentano i giri gradualmente affidandosi per passare alla sovrapposizione di Brogni a Ghislandi con cross precisissimo per la svettata del numero 9 al 25′. Lo stesso manca il raddoppio al 35′, al pari di Cortinovis al 39′ (nella categoria si disputano 40 minuti per tempo), ma non al 4′ della ripresa quando l’imbeccata di Traore è troppo ghiotta per non essere trasformata in una bordata angolatissima e ad altezza debita che piega Siano. Il quale deve capitolare sul tocco sotto della freccia nera a destra su filtrante di Cortinovis. Bianconeri pericolosi al 16′ col diagonale out di Mazzone, al 26′ con la girata mancina fuori misura di Petrelli a centro area e a 13′ dal termine in mischia con Gelmi un po’ in affanno, ma la caccia allo scudetto numero 5 è cominciata: nel ’92, 2002, 2005 e 2016 le altre medaglie in bacheca.

Il tabellino
Atalanta – Juventus 3-0 (1-0)
ATALANTA (4-3-3): Gelmi; Bergonzi, Okoli, Milani, Brogni; Gyabuaa, Moukam, Cortinovis (cap., 27′ st Finardi); Traore (33′ st Kobacki), Piccoli (32′ st Bertini), Ghislandi (29′ pt Kichi N’Da). A disp.: Avogadri, Raccagni, Campello, Galati, Albani. All.: Giovanni Bosi.
JUVENTUS (4-3-3): Siano; Bandeira, Gozzi, Boloca, Adamoli (22′ st Pinelli);  Leone (cap.), Francofonte, Fagioli; Di Francesco (12′ st Ramadan), Petrelli, Mazzone (32′ st Vergnano). A disp.: Colombo, Angileri, Zanellato, Pinto, Tongya, Diallo. All.: Francesco Pedone.
Arbitro: Monaldi di Macerata (Cravotta di Città di Castello, Vitale di Ancona).
RETI: 25′ pt Piccoli e 4′ st Piccoli, 8′ st Traore.
Note: ammonito Fagioli per gioco scorretto. Espulso Moukam al 39′ st per gioco violento su Bandeira. Recupero 0′ e 4′.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "CAUSA INSISTENZA CON BOGA E ZAPATA TITOLARI MA FUORI FORMA E INGUARDABILI . BOGA DA VENDERE NOCIVO PER IL NOSTRO GIOCO. RIGUARDATEVI LE PARTITE CON..."
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Gosens aveva difeso il Papu. Aspettavano solo l'offerta giusta per cederlo"

Altro da News