Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Il doppio ex Beppe Savoldi: “Domani mi aspetto una grande partita”

L’ex attaccante di Atalanta e Napoli: “Campani più liberi con Ancelotti. I nerazzurri possono tornare in Europa League con Gomez e Ilicic”

Il suo trasferimento dal Bologna al Napoli nell’estate del 1975 ha segnato un’epoca, ma Beppe Savoldi è anche uno dei bomber più prolifici del calcio nostrano e uno dei tanti ex di Atalanta-Napoli: “Domani mi aspetto una bella partita tra due squadre che se la giocheranno a viso aperto, che stanno bene e sono in ottima – ha detto a Nerazzurro -. Il Napoli scende in campo senza fare calcoli, i nerazzurri hanno risalito la classifica, sono tranquilli e devono credere ancora all’Europa. Gomez e compagni devono affrontare i partenopei con la mentalità giusta e sanno che in casa ce la possono fare. Il Brumana e per me resta il Brumana, è un fortino, è difficile per gli avversari riuscire a portare via qualcosa da Bergamo“.

EUROPA ALLA PORTATA. “L’Atalanta può tornarci. La gara di Empoli era già vinta e a livello mentale c’è stato un calo, ma nonostante questo ho visto l’Atalanta in ottima condizione, va rivisto l’aspetto mentale. La stagione era iniziata male, il passaggio in Coppa era alla sua portata, è stata sfortunata a non segnare e lì è cambiato tutto, ma la squadra era in condizione e giocava bene. Ci sono due giocatori che stanno facendo la differenza, il Papu Gomez e Ilicic sono quelli che fanno fare il salto di qualità, sono i giocatori che hanno qualcosa in più“.

CAPITOLO NAPOLI. “Quello di Sarri era un ottimo Napoli: il nuovo mister ha cambiato la squadra, ha dato più libertà ai giocatori, di trovarsi uno spazio, una posizione. Invece con Sarri la squadra era condizionata dagli schemi: ha reso molto, ma con uno stile diverso; cambiando idee tattiche hanno qualche pausa, ma ci sta, i giocatori si devono ritrovare un attimo ma lo considero normale“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News