Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Che bella Atalanta. Hai mancato l’impresa con la Juventus solamente di un soffio

zapata

La formazione di Gasperini sfiora il colpaccio contro la Vecchia Signora: bianconeri salvati solamente dall’ingresso di Cristiano Ronaldo

Udite, udite! Chi l’avrebbe mai detto che un’Atalanta priva di Toloi, Palomino e de Roon sarebbe riuscita a fermare la Juventus? In pochi probabilmente. I maligni si erano già preoccupati del “consueto tappeto rosso” che la Dea avrebbe steso alla Vecchia Signora, e invece dovranno rimangiarsi tutto. I nerazzurri, in un momento di difficoltà dovuto anche alle diverse assenze, hanno estratto dal cilindro una prestazione gagliarda e solamente per un niente non è valsa tre punti che avrebbero ripagato appieno il sostegno fornito da uno splendido stadio di Bergamo quasi completamente esaurito in ogni settore.

PECCATO PER GLI EPISODI. Alla formazione di Gian Piero Gasperini è mancata solamente un po’ di attenzione in più in fase difensiva. Con una maggiore concentrazione probabilmente si sarebbe evitato almeno uno dei due gol subiti – da Mai Dire Gol l’autorete di Djimsiti, da matita rossa la mancata marcatura sul 2-2 – e saremmo qui a parlare di un altro risultato. Ma va bene così. L’Atalanta ha dimostrato ancora una volta di essere una squadra valida, con tante qualità e, soprattutto, di avere finalmente trovato il tanto atteso bomber da doppia cifra.

ZAPATA NON SI FERMA PIU’. Ottavo centro in cinque gare, nono in campionato per un Duvan Zapata che è già vicinissimo al proprio record personale (11 con la Sampdoria nella passata stagione) e ha definitivamente scacciato via l’ombra dell'”attaccante che gioca, ma non segna”. Oltre a fare a sportellate con le difese avversarie, l’attaccante colombiano ha instaurato un buon feeling con il gol dimostrando di valere i 26 milioni (12 di prestito e 14 di riscatto) investiti dalla famiglia Percassi. E finalmente Bergamo può dire di avere un bomber da doppia cifra che mancava dai tempi di German Denis.

SOGNO EUROPEO. La qualificazione all’Europa deve continuare ad essere coltivata. Come una vittoria non deve illudere, una sconfitta non può cancellare quanto fatto di buono. L’Atalanta è nel gruppone delle contendenti e il punto di oggi è un punto d’oro perché non saranno in molti a rosicchiare qualcosa nelle sfide contro la Juventus. Pertanto ora concentriamoci sulla sfida di sabato in casa del Sassuolo e solo dopo quella sfida, che rappresenterà la chiusura del girone d’andata, tireremo le prime somme.

MERCATO. RIGONI VIA? La mancata convocazione di Emiliano Rigoni contro la Juventus – e soprattutto la motivazione fornita da Gian Piero Gasperini nel dopogara – ha scatenato un polverone. L’argentino infatti non ha preso parte alla sfida contro i bianconeri per scelta tecnica e quindi potrebbe cambiare aria. Ma le destinazioni possibili non sono molte: avendo già giocato con Atalanta e Zenit, Rigoni potrebbe tornare appunto al club proprietario del cartellino (Zenit) oppure accasarsi presso altre federazioni (Cina, Emirati, ecc.), ma quel che è certo è molto difficile che arrivi una deroga che gli consenta di rimanere in Europa.

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da Approfondimenti