Resta in contatto

Rubriche

Benevento-Atalanta, le pagelle nerazzurre

Benevento-Atalanta

Ilicic domina il Ciro Vigorito, mister Gasperini azzecca ancora una volta cambi e spostamenti in campo dei suoi

Arriva il settimo risultato utile consecutivo (e la terza vittoria di fila) per un’Atalanta che nel primo tempo fa quel che vuole ma non riesce ad andare oltre lo 0-1. Nella ripresa subisce le Streghe, ma poi bastano i cambi giusti e un Ilicic di nuovo sulla sua mattonella per chiudere la partita e insaccare altri tre gol: sono 12 reti nel nuovo anno. Questi i nostri giudizi al termine della sfida:

Gollini 5,5: un’altra volta in vacanza, oggi sotto la pioggia, ma l’ombrello ce lo mettono i suoi difensori che lo coprono bene nelle rare occasioni giallorosse. Fuori porta, riesce comunque a bloccare la sfera di Lapadula dal limite dell’area. Per uno che fa poco nulla in 45′, su Sau poteva anche intuire e uscire prima a prendere palla, invece aspetta e addio clean-sheet. Anzi, sbadato sul finire, inciampa su un giallorosso e rischia il bis.

Toloi 7,5: copre Sau con mestiere, tiene un occhio in difesa e uno alla corsa di Ilicic per imbeccarlo. Altissimo a fare pressing, lancia le ripartenze nerazzurre verticalizzando con precisione. Sbaglia un gol da fare, che chiuderebbe la gara, davanti al portiere, ma poi si fa perdonare mettendone dentro uno più importante nel momento più delicato: scarica la sfera nel sacco sul secondo palo, cinico, beffando Schiattarella.

Romero 6,5: sfiora la sfera di zucca a pochi passi dalla porta, protegge le uscite di Gollini. Offensivo, senza Caprari si permette di lasciare orfana la retroguardia per tentare il bis. Ma il gol arriva dal Benevento, anche per colpa sua che, in ritardo, va su Dabo e lascia sguarnita la difesa. Si fa perdonare in tutti gli uno contro uno su Di Serio, sventando situazioni pericolose. Poi triangola con Ilicic nell’area opposta e imbocca lo sloveno avviando l’azione da gol che ricambia le carte in tavola. Impeccabile su Hetemaj, peccato per il gol del pari che gli abbassa il voto.

Palomino 7: dentro al posto di Djimsiti, ha subito un’occasione ma è poco attento quando la sfera gli arriva sul secondo palo a due passi dal portiere, peccato. Ha studiato però benissimo le ripartenze di casa e infatti porta sempre e subito via la sfera a Dabo quando il nemico prova ad avviare il contropiede. Ammonito, svetta su Foulon e gli soffia il pallone. Frena Insigne che vuole ribaltare la gara.

Hateboer 7,5: sempre molto alto, scappa via a Ionita, scivola sull’acqua con esperienza e si trova sempre al posto giusto al momento giusto per intercettare i lanci di Ilicic e crossare dall’altra parte del campo. Affidate alla sua corsa da cavallo pazzo le ripartenze ospiti, regala palle filtranti e tenta l’affondo vincente. Proprio da un suo contropiede parte l’azione del tris nerazzurro. Sfiora la cinquina, inarrestabile.

de Roon 7: lavoro di grande sacrificio il suo al centro del campo, si innervosisce subito per il giallo su Lapadula ma poi si riprende e ferma a più riprese il regista del Benevento. Crossa largo sul primo palo regalando diverse opportunità ai suoi.

Freuler 7: attacca subito l’area sulla trequarti, spedisce cannoni a Zapata che è una meraviglia ed esce vincitore dai duelli con Maggio. Prova a inserirsi facendosi notare da Ilicic, ma lo svizzero non è puntuale davanti a Montipò. Scala la montagna Dabo non senza difficoltà, poi evita Lapadula e ruba a Schiattarella tutti i palloni. Interrompe le ripartenze dei giallorossi, preziosissimo. Ha l’occasione per raddoppiare imbeccato da Zapata ma Barba si oppone.

(Dal 42′ st Miranchuk: sv).

Gosens 6,5: ghiotta occasione al 2′, quando taglia subito la difesa casalinga in cerca del secondo palo, ci riprova ancora 10′ dopo raccogliendo con precisione lo spunto di Zapata. Bene, ha il guizzo del goleador ma rischia un po’ troppo su Improta e nella ripresa si infrange su Maggio. Solo Montipò gli nega la gioia del gol, ma quando il mister decide di sostituirlo si arrabbia oltre misura).

(Dal 27′ st Maehle 6: lotta e cerca anche lui il gol a giro, bene).

Pessina 6,5: tocca duro Dabo e sbatte sul muro Glik, poi prende le misure e si inserisce tra Zapata e Gosens per portare superiorità numerica in attacco. Si butta dentro, finta il cross e intuisce i passaggi di Ilicic, ma Glik gli è incollato. Affidabile, svaria tra le linee e aiuta a compattare anche il centro della mediana, sfiora il gol col sinistro.

(Dal 19′ st Malinovskyi 6,5: entra e cerca subito l’assist giusto per Zapata, determinante la sua entrata per lo spostamento di Ilicic che ha dato il via a bis e tris. Serve un cioccolatino a Muriel che sfiora il poker (prima di farlo davvero), bene).

Ilicic 9: si libbra sulla destra del campo, scatta al centro, spedisce cross al bacio a Gosens, Foulon e Schiattarella, che per fermarlo devono ricorrere al fallo e lui guadagna punizioni preziose. Elegante anche sotto la pioggia, quella palla non la molla mai, inventa idee a non finire per i piedi di Pessina. Nello stretto gira la caviglia e calcia da fermo facendo solo rabbrividire Montipò ma lui è un mago e quel gol che, come ha svelato Gasp, lo fa arrabbiare quando non arriva, se lo conquista bevendosi in un solo sorso Barba e Glik  con una perla e un abbraccio a Gasp che scaldano il cuore. Il migliore in campo, una garanzia. Scheggia il palo calciando dritto di mancino e sfiora un eurogol, con lui in campo sembra tutto facile, ogni slalom beffa una Strega. Tocca 56 palloni solo nel primo tempo, di un altro pianeta. Spostato nella ripresa, ha più difficoltà, il mister allora lo riporta nella sua zona di competenza e arriva un’altra magia: calcia subito col mancino e regala l’assist di Montipo’ a Toloi e l’assist perfetto per il tris di Zapata e per il poker di Muriel. Immenso.

(Dal 42′ st Depaoli: sv).

Zapata 7,5: i suoi 1-2 sono da applausi, il feeling sotto porta con Gosens è alle stelle. Tenta la zuccata in rete ma è mal posizionato, scarica diversi proiettili sulla linea e solo Montipò riesce a dirgli no. Con la sua fisicità trova varchi e autostrade che è un piacere, fa tutto da solo e impacchetta palle gol per Toloi e Freuler. Sul centro destra, fa gol in outside. Smorzato da Barba, brucia però Schiattarella: il suo settimo gol al volo è da grandi intenditori, deve solo alzare la mano in direzione di Ilicic e insaccare di forza.

(Dal 28′ st Muriel 7,5: va vicino tanto così al quarto gol, si allea fin da subito con Malinovskyi sotto porta e aggredisce l’area come solo lui sa fare. Non sembra stare male, anzi. Continua ad affollare l’area, ma Montipò non vuole il quarto gol del cecchino. Problemi suoi, perché quando entra Muriel deve segnare per forza, non fosse altro che per continuare la lotta a due con Zapata: gol di destro a giro da cineteca nell’angolino).

All. Gasperini 8: la sua banda parte con così tanta aggressività e intensità che sgonfia subito il pallone, negli ultimi 18 metri c’è solo una squadra. Scivola anche davanti alla panca pur di dare indicazioni ai suoi,  abbraccia Ilicic sussurrandogli all’orecchio in occasione del gol, è più felice di lui. Ma la vittoria di misura è inclemente per una Dea che gioca da sola, e infatti basta il guizzo di Sau per pareggiare i conti. Lui si toglie il berretto, fa tornare Ilicic sulla destra e lancia in campo Malinovskyi. Tempo pochi secondi e arrivano i gol che chiudono la gara.

42 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
42 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Tanto Palermo in lui. Dopo aver mangiato tanto pane e panelle, i risultati arrivano!
Dybala, Cavani, Pastore, Miccoli, Belotti, e tanti altri cresciuti a pane e panelle

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Top player!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Grande Josip👏👏👏👏👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

🖤💙🖤💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Sarebbe bello che recuperassero il rapporto con Gomez, assieme agli altri , sarebbero micidiali per chiunque

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Sei fortissimo 😘😘😘😘

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Che goduria !!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Peccato solo per quel palo nel primo tempo, sarebbe stato un gol da antologia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Grande ilicic

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Direi c è tutta la squadra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Un piacere vederlo giocare un fuoriclasse

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Forse il migliore giocatore atalantino di sempre?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Semplicemente, spettacolo 💙🖤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Questa vittoria sarà dedicata a tutti quei tifosi che avevano scritto che la Dea doveva lottare per la salvezza🤣🤣🤣🤣🤣

Vittorio
Vittorio
7 giorni fa

Pienamente d’accordo con te, ma questi sono quelli che si dimenticano ogni volta che, prima di aprire bocca e digitare i messaggi, di collegare il cervello!!!!!! I soliti Bastian Contrario, che basta parlar male degli altri, senza guardare lo Schifo che hanno in casa loro. Forza DEA !!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Meravigliosi tutti 💙🖤💙🖤💙🖤⚫🔵⚫🔵⚫🔵W ATALANTA 👍👍👍👍

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Lo abbiamo aspettato,lui ci ripaga così spettacolare 🖤💙🖤💙👏👏👏

Maurizio
Maurizio
7 giorni fa

La partita è cambiata con l’ingresso di Malinovskyi che come un”Ian Thorpe in
piscina” si piazza in mezzo al campo e copiando l’articolista “fa tornare Ilicic sulla destra”
Questo, Malinovskyi, annichilisce il povero Pippo che ha visto,correttamente, un’Atalanta
alle “corde e un po’ suonata” speranzoso nel colpo gobbo e premia oltremodo Gasperini che non sapeva cosa fare tanto
che ha pure aspettato qualche minuto per una sostituzione programmata il giorno prima.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Meno mal che le guarit

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

GRANDE IILICIC ❤️❤️❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 giorni fa

Quelli che elogiano ilicic sono gli stessi che nn volevano che giocasse appena rientrato dalla depressione?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Voto Giuseppe 11

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Un mostro, un alieno che se fosse maturato prima dividerebbe oggi il proscenio con Messi e CR7. Nell’ultimo anno il calciatore più decisivo del mondo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Grazie

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Ilicic è la ciliegina di una bella torta.Per esempio la difesa si è sistemata,poi DeRoon e Freuler in mezzo sono indispensabili, i 2 colombiani davanti sono perfetti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Bravissimi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

figa che cinema ol Bepi!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

STRAORDINARIO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Trop brao!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

È tornato ed più in forma di prima..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Ilicic il migliore ma nulla da togliere anche agli altri giocatori

Luca Berna
Luca Berna
8 giorni fa

DEA : 22 reti nelle ultime 7 gare di campionato. Macchina gol 🖤💙🖤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Grande…. un vero fuoriclasse ..oggi hai fatto pressing dal primo all’ultimo minuto ci hai regalato emozioni da urlo …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Ilicic migliore in campo ma c’era anche l Atalanta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Bentornato Josip ❤️🥰

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

San Giuseppe falegname….. Tanta legna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

TUTTiiiiiiiiiiiiiiiiiii💙🖤💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Bravissimi tutti 💙🖤💙🖤

Luca Berna
Luca Berna
8 giorni fa

Il Gasp sposta e risposta Ilicic il quale “esegue” senza riserve […] mettiamo anche l’abbraccio post-gol…e il resto va da sé

Luca Berna
Luca Berna
8 giorni fa

Supremazia assoluta !
Quant’è bella la mia Dea 💙🖤

Antonio
Antonio
8 giorni fa

Ilicic 9 addirittura se lo è meritato!!

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Non e'stato un quaraqquaca come tanti giocatori al giorno d'oggi Grande"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Magrin, l'ho conosciuto di persona e incontrato per caso un paio di volte nel 2001 al di fuori del "campo" persona seria e umile, mi ha colpito il..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Ogni sera mi addormentavo pensando la tattica e soprattutto la formazione che avrebbe mandato in campo, e devo dire che alla fine, ho imparato a..."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche