Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Nerazzurri e calci di rigore: pace fatta?

Quattro su quattro dal dischetto nel campionato in corso: con Gasperini in panchina non era mai successo. Anzi, il festival dell’imprecisione…

4 su 4: coi calci di rigore, per l’Atalanta, secondo L’Eco di Bergamo, sembra finalmente raggiunta la pace nella stagione ancora in corso. Almeno in serie A, visto che Duvan con la Lazio in Coppa Italia se l’è fatto intercettare da Pepe Reina. A Verona l’ultimo, firmato Ruslan Malinovskyi, di una serie con protagonisti fin qui sempre diversi: Duvan Zapata all’andata con la Sampdoria (1-3), Luis Muriel nel 2-2 di Bologna e Josip Ilicic nel 3-0 al Milan a San Siro il 23 gennaio scorso i precedenti.

PACE FATTA COI RIGORI. 4 autori per 4 rigori, un piccolo record nel massimo campionato: sono altrettanti per il Sassuolo (Berardi, Caputo, Djuricic e Locatelli), che però ha avuto a disposizione il doppio dei tentativi, tutti comunque a segno. Lo specialista sarebbe il Ronaldito, 16 su 17 in carriera ma l’unico sbagliato, ahilui, in casa dell’Inter due gennai or sono facendosi intercettare il possibile penalty della vittoria da Samir Handanovic.

NERAZZURRI E RIGORI, CHE PASSIONE. Se nella prima annata di Gian Piero Gasperini era stato un 5 su 6 tutto in A, con Alberto Paloschi a Cagliari (ko per 3-0) unico a ciccare, col dischetto in seguito i nerazzurri hanno sempre litigato: 2 errori su 5 nel 2018/19, addirittura 6 su 12 la stagione prima di cui 5 su 9 in regular season. Nel 2019-2020, in campionato, un 7 su 10 (11 su 15 complessivi): a segno i due colombiani con Barrow (Juve) e Malinovskyi (Milan) a sbagliare, anche se l’ucraino e Ilicic si sarebbero aggiunti grazie alla Champions. Zapata da 1 su 1, sloveno al flop con lo Shakhtar a Milano, Luis appunto con l’Inter. Nel 2018-2019, errori di Ilicic con il Genoa e Zapata con la Roma, ma ancor prima la lotteria di Copenaghen nel playoff di ritorno di Europa League che per le statistiche non vale: Gomez e Cornelius dal rigore in canna, niente gironi.

I RIGORI E IL 2017-2018. Nell’annata peggiore, 3 errori del Papu (a Firenze davanti a Sportiello, in casa dell’Everton e in Coppa Italia con la Juventus) più De Roon, Cristante e Caldara. 10 errori in A e 14 totali, comunque, dicono maluccio. Di solito li intercettano i portieri nemici, salvo in 4 occasioni: traversa di Barrow con la Juve nel 2019-2020, Zapata in curva con la Roma nel 2018-2019 e gli altri airball di Caldara a Cagliari nel 2017-2018 e dell’olandese a Benevento nel 2017-2018 scivolando.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News