Resta in contatto

News

Candeline per Bianco, il difensore dell’ultima retrocessione

20 presenze su 22 totali da titolare in mezzo alla difesa dell’Atalanta dell’ultima retrocessione in B: l’edizione dei 3 (4) tecnici

Adesso fa il vice a Roberto De Zerbi allo Shakhtar Donetsk, una gran bell’avventura. Sarà noto a vita, purtroppo per lui, per la stagione dell’ultima retrocessione dell’Atalanta, la famigerata 2009-2010 iniziata con Angelo Gregucci (Coppa Italia col Cesena più 4 di campionato), proseguita con Antonio Conte (13 più il ko col Lumezzane nel trofeo della Coccarda) e conclusa da Bortolo Mutti dopo l’interregno post Epifania a Palermo di Valter Bonacina. Paolo Bianco, foggiano di Ordona che spegne 44 candeline il 20 agosto 2021, lega il suo nome a un giro di corsa da dimenticare in cui fu quasi sempre difensore centrale titolare nelle partite disputate: 20 su 21 in campionato (in una parabola complessiva da 557 partite, 13 gol e 6 assist), di cui 1 col tecnico tarantino e 7 col leccese, più 1 in Romagna nel trofeo nazionale.

CANDELINE IN BIANCO. Il reparto era ben fornito, tra l’intoccabile Thomas Manfredini, gli altri centrali Maxi Pellegrino, Leo Talamonti e Maxi Pellegrino, ma con troppe porte girevoli con l’infermeria. Lo completavano ai lati Gyorgy Garics, per metà stagione Miguel Layun e Nick Madonna (più esterno alto, però), Paolo “Sarnech” Bellini e Federico Peluso. Assurdo pensare di cadere a piombo in cadetterìa con Cristiano Doni e il bomber Simone Tiribocchi, più i vari Valdes, Padoin, Ferreira Pinto che litigò come il capitano con l’ex bandiera juventina, De Ascentis e Guarente. Eppure successe: rivolta carbonara di spogliatoio ancor prima del ko all’inglese della cacciata del futuro ct azzurro il 6 gennaio 2010 a Bergamo col Napoli, Alessandro e Francesca Ruggeri sotto pressione della Curva Nord che schiaffeggiò lo stesso Conte nell’antistadio dopo averlo beccato (con risposte poco oxfordiane) durante tutta l’ultima partita (c’era stata contestazione a Trezzo in occasione dell’amichevole post Capodanno, il 3 gennaio) e poi, a giugno inoltrato, la cessione del pacchetto di maggioranza societario ad Antonio Percassi.

BIANCO, DALLA RETROCESSIONE ALLA PANCHINA. Il centrale destro nativo del capoluogo della Daunia, ragazzo simpaticissimo e calciatore di vaglia nella fertile provincia alla periferia dell’intero, al suo arrivo ebbe a sospirare un “finalmente sulla terraferma, dopo cinque anni tra Catania e Cagliari” suscitando l’ilarità dei giornalisti presenti. Nato nei Satanelli, si era fatto anche un quinquennio (1999-2004) a Treviso e avrebbe concluso la carriera nel Sassuolo ricoprendo lo stesso periodo di tempo in neroverde, fino alla storica promozione in serie A nella primavera del 2013 sotto l’egida di Eusebio Di Francesco. Non proprio fortunatissima la vicenda in panchina: vice dell’ex compagno foggiano Paolo Mandelli alla Primavera del Sassuolo (2015-2017), dopo non aver lasciato chissà quali tracce tra Siracusa e Atletico Leonzio da due anni è nello staff del tecnico bresciano. Dalla base targata Mapei, per lui che continua a risiedere nella Marca, in qualità di collaboratore tecnico, ecco il salto nell’Est che parla il linguaggio del primato nazionale e della coppa dalle grandi orecchie. Tanti auguri, e peccato per quell’annata in Bianco…

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News