Resta in contatto

Calciomercato

L’attacco, i rumors e il mercato di riparazione: fuori tre, dentro uno?

Muriel

A Gasperini manca un attaccante che parta da sinistra, dopo tutti quei mancini che a suo dire si pestano i piedi. Piccoli e Miranchuk via, Muriel scontento

Pausa invernale? Sarà, ma prima che ricomincino le ostilità a pelo d’erba inizieranno quelle a tavolino. Dietro le quinte, nei corridoi, sui mass media e infine le firme, qua e là, per provare a correggere il tiro agli eventuali errori estivi nella costruzione delle squadre. Non fa differenza l’Atalanta, che ha già praticamente dato il foglio di via ad Aleksey Miranchuk (Genoa, Torino, Sassuolo) e Roberto Piccoli (Monza, Empoli, Sampdoria, Spezia) per un attacco che al netto del probabile arrivo di Jeremie Boga dal Sassuolo rischia di uscirne ribaltato come un calzino. Hai voglia poi a farci i rammendi. Lo chiamato mercato di riparazione, ma dal 3 al 31 gennaio bisognerà studiare attentamente ogni singola mossa per non ritrovarsi con un pugno di mosche in mano.

GASPERINI E IL MERCATO: LE RICHIESTE. Nel dopogara di Verona due domeniche or sono, il chiarimento dell’allenatore Gian Piero Gasperini su quel che è di troppo, benché fosse il fresco starter della vittoria in rimonta. Il russo, insomma, prediligendo la zolla degli altri mancini Josip Ilicic, ridestatosi a Empoli per poi ripiombare nel solito mix inappetibile di abulia e discontinuità, leggi 4 soli gol di cui gli ultimi con la Samp (27 ottobre, nel garbage time) e col Manchester United (2 novembre, a Bergamo), e Ruslan Malinovskyi, un altro dal rendimento okappa a intermittenza anche perché da punta è il classico adattato. Via Lyosha, rischia di rimanere comunque un buco. E il franco-ivoriano, pur mai nominato spontaneamente dall’uomo in panchina, andrebbe a ricoprire quello sul fronte sinistro, che c’è ed è conclamato, come ribadito domenica sera a Sky Calcio Club. Sì, e il resto?

ATTACCO: FUORI TRE, DENTRO UNO? C’è da fare i conti con lo svogliato e scontento Luis Muriel, capocannoniere interno nella scorsa stagione a quota 26 che nell’anno solare ormai chiuso è a 15. In Champions League, dov’è stato utilissimo a non perdere il treno, ha regalato un pari su punizione a Berna con una delle sue accecanti magie, giocando però di media meno di un tempo ad allacciata di scarpe, 129 minuti salvo recuperi in 5 partite, visto e considerato che a Villarreal era ancora in infermeria. In campionato, invece, subito un lampo per aprirla in casa del Toro per ripetersi con lo Spezia solo il 20 novembre tra assist, ben cinque, sparpagliati qua e là. Non è uno che gradisca sacrificio e rifinitura, ha sempre puntato la porta, meglio se col vertice sinistro come riferimento. Occhio alle sirene milaniste, pista molto concreta vista l’età media da matusa alla corte di Padre Pioli, ovvero Ibra, Giroud e il nulla.  Sarà comunque difficile privarsene immediatamente, alla riapertura della finestra del 3 gennaio, stante la ricaduta muscolare dell’intoccabile Duvan Zapata.

 

 

 

 

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da Calciomercato