Resta in contatto

News

Covid-19, Italia e Lombardia: i dati dell’11 febbraio

Dati in calo costante anche dai bollettino Covid-19 di venerdì 11 febbraio 2022: ecco il report del ministero della salute per Italia e Lombardia

67.152 nuovi positivi e 334 morti in tutt’Italia, 7.099 e 60 nella sola Lombardia. Sono i dati, in soldoni, del bollettino Covid-19 del Ministero della Salute aggiornato a venerdì 11 febbraio 2022. Nel giorno della fine dell’obbligo dell’uso delle mascherine all’aperto, che resisterà al chiuso fino alla fine di marzo, da più parti, compreso il Pirellone per bocca del presidente Attilio Fontana, si annuncia “l’inizio della fine della pandemia”. Secondo il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom, la fase acuta potrebbe finire entro metà 2022 se il 70 per cento della popolazione mondiale sarà vaccinata.

COVID-19, ITALIA. Calo netto, su scala nazionale, rispetto ai 75.861 casi Covid-19 di ieri e i 99.522 di venerdì scorso. 663.786 (ieri 683.715) i tamponi processati nell’intero Paese, per un tasso di positività sceso di un punto percentuale al 10,1%. Ieri i decessi erano 9 in meno, 325: il totale delle vittime sale così a 150.555. Cala anche l’incidenza settimanale: nella settimana che va dal 4 al 10 febbraio è a 962 ogni 100 mila abitanti contro 1.362 dal 28 gennaio al 3 febbraio). L’Rt medio sui casi sintomatici è pari a 0,89, “in diminuzione rispetto alla settimana precedente e al di sotto della soglia epidemica”, come il tasso di occupazione in terapia intensiva, “al 13,4% contro il 14,8%. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è al 26,5% contro il 29,5%”. La Cabina di regia ha registrato la diminuzione di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (410.941 contro 553.860 della settimana precedente). In aumento, invece, i casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti, 18% contro il 17% di settimana scorsa.

COVID L’11 FEBBRAIO: I DATI. Dall’arrivo del virus in Italia i guariti sono stati 10.089.429, dal che si deduce che un sesto della popolazione residente ha avuto il Coronavirus. Gli attualmente positivi sono 1.751.125, 62.149 in meno (ieri -61.351), di cui 1.733.036 in quarantena. Fronte ospedali: le terapie intensive, a quota 1.265, hanno 57 letti occupati in meno (ieri -28) con 100 ingressi giornalieri, mentre i 16.824 ricoveri in area medica sono 530 in meno (ieri -578). La più colpita tra le regioni resta la Lombardia, seguita da Lazio (+6.722), Campania (+6.592), Veneto (+6.223), Sicilia (+5.754) ed Emilia Romagna (+5.371). I dimessi/guariti sono 129.293 (ieri 137.221).

COVID-19, LOMBARDIA. Nella nostra regione, a fronte di 88.923 test, il tasso di positività scende al 7,9% dall”8,1% di ieri. Le vittime salgono a 37.927. Calo sia nei reparti di terapia intensiva che in quelli ordinari: 174 posti letto occupati nei primi, 8 in meno, 2.161 (-111) nei secondi. I casi positivi nelle ultime 24 ore suddivisi per provincia: Milano 2.196 casi (di cui 849 in città), Bergamo 620, Brescia 992, Como 472, Cremona 238, Lecco 181, Lodi 118, Mantova 374, Monza e Brianza 551, Pavia 410, Sondrio 117 e Varese 575. Sabato 12 febbraio chiudono gli hub tamponi di Rho Fiera e Trenno a Milano, mentre quest’ultimo resta attivo come centro vaccinale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News