Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Contratto, altro compleanno a destra

Compie 59 anni l’attuale procuratore, fra gli altri, di un superasso come il napoletano Mertens. Un mastino implacabile nella Dea targata Mondonico

Fra gli Ottanta e i Novanta è stato il numero 2 dell’Atalanta. Terzino destro, quando quel ruolo significava appiccicarsi all’attaccante o all’ala assegnata dal mister e guai se il nemico scappava anche per ipotesi. Oggi Renzo Contratto, che spegne 59 candeline da procuratore di successo, guarda al triennio nerazzurro 1988-1991 con soddisfazione e orgoglio. Anche perché Bergamo è diventata casa sua. Forte di una presenza sul campo che ha scritto 114 a referto, di cui 87 in campionato e 17 in Coppa Italia.

TRIS DI PORTATE ALLA BERGAMASCA. Il torinese di Borgaro biondo e riccioluto, diventato grande nella Fiorentina dopo lo svezzamento nel Barcanova e la gavetta tra Mantova, Alessandria e Pisa, sotto le Mura Venete approda nell’estate di trent’anni fa, voluto fortemente da Emiliano Mondonico. Col tecnico di Rivolta d’Adda, Pierluigi Frosio e Bruno Giorgi, anche la partecipazione straordinaria all’ultima Dea a occupare il proscenio continentale prima dell’era-Gasp: andata e ritorno del fuori subito con lo Spartak Mosca e quindi la cavalcata fino ai quarti di finale con l’Inter del marzo ’91. Dieci gettoni in Coppa Uefa, fosse poco, più altrettanti in precedenza in viola tra De Sisti, Valcareggi e Bersellini.

LA SCUDERIA SOTTO CONTRATTO. Nel Monday Night Dries Mertens non ha brillato e oltretutto il suo sostituto Arkadiusz Milik ha segnato il matchball nel finale, ma il belga resta la punta di diamante dell’agenzia Contratto & (Andreas) Goller. Una società di successo, che rappresenta fra gli altri anche Mattia Destro e Davide Santon. Da rude marcatore a marcatore a uomo di giocatori che vanno per la maggiore, alla caccia della loro procura: il destino di uno che non la metteva mai nella porta altrui (un paio in carriera) e ha detto basta a quota 35, nell’Alzano Virescit, dopo essere passato anche da Udine. Guarda caso la prossima stazione atalantina verso il capolinea della terza qualificazione all’Europa League di fila.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News