Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Vice Ilicic: un solo nome. Ma il mercato esige anche un difensore

Il mercato di riparazione richiede qualcuno che possa fare le veci di Ilicic, come richiesto da Gasperini già in estate. Politano il solo nome: contropartita per Kulusevski o affare secco?

Matteo Politano e l’Atalanta, storia di una finestra di mercato invernale che si sta per aprire, precisamente il 2 gennaio, e che alla fine del primo mese dell’anno nuovo dare un responso anche alla voce difensore. Fin qui l’interista, fuori dal progetto tecnico di Antonio Conte, è il sole nome accreditato in entrata per un Gian Piero Gasperini che non l’ha mai disdegnato, anche perché per le caratteristiche assomiglia all’identikit del vice di Josip Ilicic già tracciato dall’uomo in panchina durante il ritiro estivo. Ovvero un giocatore di tecnica e fantasia capace di passare la palla come di colpire in prima persona. Ma su di lui e sul resto delle operazioni incombono alcuni interrogativi.

IL VICE ILICIC: CONTROPARTITA O AFFARE SECCO? Il numero uno riguarda l’entità e la formula dell’affare. Secco, magari con un prestito iniziale di sei mesi, o contropartita per il solito Dejan Kulusevski, ambito dalla Beneamata dell’ex superdirigente Beppe Marotta come dalla Juventus, dal Napoli e all’estero dal Manchester United, lo sbocco forse più allettante e affascinante per il giovane talento mancino? Ultimamente ai piani alti di Zingonia non s’è mai ragionato in termini di scambio, eccezion fatta per Ali Adnan e Marco D’Alessandro con l’Udinese all’ultimo tuffo della sessione estiva del 2018. Quel che è sicuro è il diktat del Gasp lanciato dalla sala stampa nel post cinquina al Milan nel Christmas Match: “Stavolta è un’occasione unica per gettare le basi del prossimo futuro, prendendo giocatori utili in prospettiva”.

IL VICE ILICIC DI PROSPETTIVA. Di prospettiva, recita il mantra dell’allenatore che ha in mano le sorti della squadra e anche quelle societarie, oltre al cuore dei tifosi. Quindi non necessariamente di primo pelo: il genere è già inflazionato al Centro Sportivo Bortolotti e dintorni, vedi i gioielli già pescati dalla Primavera per convocazioni ed esordi in serie, da Roberto Piccoli a Ebrima Colley passando per un Amad Traore già a segno in massima serie nel settebello rullato sulle Zebrette. Politano per fare le veci di Ilicic va benone: è sinistro di piede, non ha pretese di giocare titolare ma sa che gli capiterebbe un minutaggio cospicuo, è maturo ma non troppo (classe 1993), con qualche annetto ad alto livello ancora davanti e soprattutto fa parte di quella pletora di giocatori graditi come rinforzi per l’attacco.

IL DIFENSORE: REBUS O CERTEZZE? Su Mattia Caldara si può lavorare, anche perché le smentite fin troppo convinte dell’interessato due venerdì or sono all’Agnelli Cooking Lab, ospite del Panathlon Bergamo per il conferimento del premio “Senatore Daniele Turani”, suonano andreottianamente come la classica verità ripetuta due volte. L’interesse c’è, l’insoddisfazione di non poter scendere in campo dal primo minuto in un undici baraondaio e tecnicamente involuto pure. Ma quel che farebbe al caso, visto che di titolari ne rimarranno tre – Rafael Toloi, José Palomino e Berat Djimsiti – più Andrea Masiello, è un elemento duttile. Uno che può fungere anche da esterno (oltre a Simon Kjaer è all’addio anche Guilherme Arana): il sinistro brasiliano Igor Julios dos Santos de Paulo. Sempre che la Spal voglia privarsene. Serve cash, come per (quasi) tutto il resto. Allacciamo le cinture, lo sprint di riparazione è alle soglie.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti