Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Sacchi: “L’Atalanta aggredirà l’Inter, è la più europea”

Sacchi

‘L’Atalanta è la squadra più europea di tutte’: così il grande Arrigo Sacchi definisce la squadra che sabato sera darà filo da torcere all’Inter

L’ex allenatore di calcio, dirigente sportivo e opinionista italiano Arrigo Sacchi dice la sua sulla sfida europea tra Inter e Atalanta che andrà in scena sabato sera a San Siro: ‘Ringraziamoli’, il suo commento a La Gazzetta dello Sport riferito ai tecnici Antonio Conte e Gian Piero Gasperini. Ma parole al miele Sacchi le riserva anche per il patron della società orobica: “I Percassi sono competenti e persone per bene. L’empatia tra club, squadra e tifosi è unica”.

ILICIC.Prendiamo Ilicic. Si sapeva che fosse un giocatore delizioso, ma non aveva continuità. Adesso l’ha trovata. Perché? Perché si trova al centro di una sinergia positiva, contagiosa e anche lui è portato a dare il massimo sempre, a essere eroe in ogni momento della partita. Perché i veri campioni giocano con e per la squadra, a tutto campo e a tutto tempo. Conte e Gasperini sono ottimi educatori di gioco e di giocatori”.

MERITI A GASPERINI. “Il vero segreto dell’Atalanta è il perfetto tempismo con cui fa scattare ogni meccanismo: il pressing, l’inserimento degli esterni… Ognuno fa la cosa giusta al momento giusto. Anche questo è frutto di un’ossessiva messa a punto. Gian Piero ha il vantaggio di un paio di anni di insegnamento. Ricordiamoci però i Conti, Caldara, Gagliardini, Kessie, Cristante… che sono partiti. Se, pur cambiando così tanto, l’Atalanta ha sempre mantenuto un’alta qualità di gioco, vuol dire che Gasperini sa insegnare in fretta e bene. E se una squadra senza fuoriclasse, pur perdendo Zapata, ha fatto più gol di tutte , significa che quel gioco vale. Non contano solo i giocatori”.

SACCHI A SAN SIRO. “All’Atalanta bisogna chiedere di non perdere i suoi valori e l’umiltà. Non pretendiamo che vinca. Ogni bella prestazione è già una vittoria. Se in Italia, in ogni ambito, tutti dessero ciò che l’Atalanta dà nel calcio, staremmo meglio…. Sabato mi aspetto che l’Atalanta aggredisca l’Inter. È il suo bello: fare il suo gioco ovunque e comunque. Sarà una grande partita. Infatti atterrerò a Malpensa e volerò a San Siro. Non me la perdo“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News