Resta in contatto

News

(Ex) derby day, in palio c’è il secondo posto

’33, dica 33′: se pronuncia e interpreta bene questo turno, la Dea può raggiungere il secondo posto e portarsi a +2 da Lazio e Inter

L’occasione è ghiotta perché l’Atalanta stasera giocherà prima di tutte ma soprattutto di Lazio e Inter, le eterne seconde appaiate dietro la Juve a quota 68: come sottolinea L’Eco di Bergamo, vincendo la Dea proverebbe il brivido di inseguire da sola, per una notte, la capolista, centrando i 70 punti tondi tondi.

OCCASIONISSIMA. Domani la Lazio dovrà vedersela con Lasagna&Co, ultimamente al Top della forma, prima di affrontare i bianconeri primi in classifica: una precisione psicologica non da poco. L’Inter invece sarà impegnata nuovamente giovedì contro la Spal, alla ricerca disperata di punti, e poi con la Roma domenica sera in un match ostico.

INSIEME OLTRE LA RIVALITA’. Insomma, il morale e il calendario sorridono all’Atalanta, che all’andata strappò 3 punti e 3 gol al Brescia. Ma non sarà più il derby di una volta, vissuto con la rivalità e l’intensità  da due squadre vicine tanto geograficamente quanto in classifica: oggi, 14 luglio 2020, l’Atalanta è tra le prime 8 in Europa e tra le prime 3 in Italia, mentre il Brescia è una delle Cenerentole che, per di più, ha perso i suoi tacchetti migliori per infortunio. Inoltre, mai come questa sera le due città si sentiranno vicine all’inno ‘Rinascerò, rinascerai’ di Roby Facchinetti, ricordando insieme l’incubo coronavirus che le ha accomunate nei mesi scorsi, accanendosi proprio sulle due provincie.

MINI TURNOVER. Ma questa sarà anche la gara del mini turnover, dove Gasperini porterà avanti la sua idea di far giocare una partita alla settimana ad alcuni giocatori chiave in vista della Champions. Oggi quindi potrebbe toccare di nuovo a Sutalo e Tamèze, oltre che di Caldara e Malinovskyi. Incuriosisce però la presenza di Bellanova,  Czyborra, Da Riva e Piccoli tra i convocati, perfino 25: due andranno in tribuna.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News