Resta in contatto

Le pagelle di Calcioatalanta

Atalanta-Crotone – Muriel si fa perdonare, Ilicic di nuovo in formissima

Il turno infrasettimanale di campionato vede l’Atalanta stendere il Crotone al Gewiss Stadium nella ripresa, dopo un primo tempo di alti e bassi

SPORTIELLO 6,5

Praticamente in vacanza per la prima parte della gara, subisce un brusco risveglio trovandosi davanti Simy, che lo batte. Ma quando vede Messias apparire da lontano accompagna la sua corsa e tocca col guanto il pallone al momento giusto: salva la porta con un intervento eccezionale. Esce prontamente evitando il gol di Messias su regalo di Ilicic. Bene.

 

DJIMSITI 6,5

Torna in forma dalla squalifica, pressa Riviere e serve a Gosens spunti interessanti ma poi il 97 entra brusco su di lui che perde sangue dal naso. Affaticato, “suda la maglia” nonostante la rottura del setto nasale, resistendo stoicamente.

ROMERO 5,5

Ci mette il tacchetto per evitare le ripartenze ospiti, ma poi non si intende con Freuler e regala a Simy la palla del pareggio. (Almeno) da lui non ci si aspetta questi errori, pesanti. Si fa perdonare in parte riprendendosi Simy in diverse occasioni.

PALOMINO 7

Sbaglia la misura di qualche passaggio e rischia il raddoppio quando Messias si smarca e gli scappa via. Decisivo nel secondo tempo, sblocca il risultato facendosi trovare pronto sul secondo palo e su calcio d’angolo anticipa Zanellato e calcia in rete riportando in vantaggio la Dea.

MAEHLE 6,5

Duella con Reca, la sfera viaggia sulla destra e così tante azioni da gol.

FREULER 5,5

Mister Gasp non teme la sua squalifica pre Inter e il capitano diffidato ripaga la fiducia recuperando palla e facendo partire l’azione che porta all’assist di Ilicic e al gol di Gosens. Ma poi si fraintende con Romero e regala a Simy la palla dell’1-1. Errore grave.

PESSINA 6,5

Con Reca e Zanellato non ha vita facile, ma lui riesce a recuperare diverse sfere sulla mediana e lanciare i suoi in profondità nelle ripartenze

GOSENS 7

Carica il sinistro per la prima palla gol dell’Atalanta, è quello che ci crede di più e infatti pochi minuti dopo beffa e svia Pereira, intercetta lo spunto di Ilicic e insacca di zucca raggiungendo Zapata a quota 9 gol in A. Dal il massimo sulla sinistra, anticipando diversi calabresi.

MALINOVSKYI 6

Recupera diverse sfere dai tacchetti avversari senza commettere fallo anticipa Magallan e supera Zanellato. Richiamato dall’arbitro, prima ci prova col mancino e poi di zucca a tanto così dalla rete ma con la fronte alta non trova lo specchio.

ILICIC 7,5

Rientra titolare e ne ha il pieno diritto perché la forma è ritrovata al 100%. Inganna Luperto in attacco e cerca sempre il cross giusto per Muriel, si accentra ma telefona a Cordaz. Dalla destra serve Gosens al bacio dopo aver dribblato Riviere come lui sa fare. Si smarca in continuazione e prova da fuori d’esterno, anche di destro, ma non prende bene la mira. Spalanca la porta a Malinovskyi servendogli sfere d’oro mal sfruttate. Dalla sua palla in verticale, l’azione del tris di Muriel. Ma poi arriva anche per lui il momento di esultare: guadagna un metro dopo l’altro palla al piede col destro come sa fare lui e col mancino a giro mira l’incrocio dei pali calando il poker. Si dispera per l’unico errore del match: regala a Messias la palla del raddoppio. Perdonato anche da mister Gasp (“Anche quello era un assist!”).

MURIEL 7,5

La punta colombiana lanciata da Cosmi parte in quarta, cerca un varco nel muro ospite e trova un corner che batte teso come si deve. Si allarga a sinistra e si ritrova spesso faccia a faccia con Cordaz, ma spreca un’occasione gigantesca facendosi fermare dal portiere del Crotone. Gol sbagliato, gol subìto. Di controbalzo, prova a scavalcare l’ultimo uomo di Cosmi ma non ci riesce per un niente, serve un cross d’oro a Malinovskyi ma è tutto inutile. Si fa perdonare servendo prima l’assist dal calcio d’angolo per Palomino e poi scavalcando in area Golemic per il 3-1. Non contento, serve Ilicic per la sua azione personale che vale il poker.

PASALIC 6

In campo dal 18′ della ripresa, non se la sente di portare avanti azioni personali e preferisce servire Zapata.

MIRANCHUK 6,5

In campo dal 18′ della ripresa, appena entrato, ha sui tacchetti la palla del 5-1 che spreca sul fondo senza precisione. Poi però raccoglie con prontezza la sfera di Zapata che scaraventa in rete senza presentazioni.

ZAPATA 6,5

In campo dal 24′ della ripresa, prende la traversa e poi serve con precisione l’assist a Miranchuk per la cinquina finale. Bene.

CALDARA 6

In campo dal 24′ della ripresa, fa il suo.

GHISLANDI 6

Entra al 40′ della ripresa e serve buone sfere in retroguardia. Bell’esordio, benvenuto!

GASPERINI  7,5

Contro il Crotone è un ex dell’incontro perché ha conosciuto la panchina calabrese. La sua Atalanta è chiamata all’ennesima prova di forza, ma la sua Dea spreca troppe palle davanti a Cordaz e le sbavature in difesa costano un pareggio immeritato. “Così rovianiamo le partite” grida ai suoi, chiede a Malinovskyi di trovare il corridoio dentro l’area, eppure la sua Dea continua a soffrire il contropiede. La strigliata negli spogliatoi però serve parecchio, perché appena rientrata l’Atalanta non sbaglia più e insacca un gol dopo l’altro con la cattiveria giusta.

 

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "NONIMPORTA CHI GIOCA MA IL GIOCO DEL GASP FATTO BENE! IO VEDO ZAPATA PASALIC MURIEL TITOLARI...."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk a gennaio?

Ultimo commento: "Con quello che è stato pagato dovrà per forza essere ceduto, spererei all estero ma credo si spunti la cifra più alta in Italia"

Il verdetto dei lettori di CalcioAtalanta: “Ilicic e Malinovskyi giochino insieme”

Ultimo commento: "Scelta affascinante ma solo teorica perché la coesistenza dei due pare non garantire gli equlibri tattici della squadra, per cui giocano insieme solo..."
reina

SONDAGGIO: Caso monetina-Reina: come lo valutate?

Ultimo commento: "Il tempo con l'Atalanta lo perdono tutti i portieri Reina è da lodare x non aver fatto alemao e uscire dal campo si è comportato da professionista..."

Altro da Le pagelle di Calcioatalanta