Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Altro gettone azzurro per Pessina: l’Europeo è più di un sogno?

Pessina

Dopo l’esordio contro la Finlandia qualche altro minuto per il centrocampista ex Monza ieri

Andare all’Europeo, lo sa bene, sarà difficile. Ma la speranza dev’essere l’ultima a morire per Matteo Pessina, a maggior ragione dopo i 9′ giocati ieri al Tardini contro l’Irlanda del Nord, a risultato non del tutto acquisito. A rinfocolare ulteriormente le sue chance c’è un altro aspetto: il ct Mancini, che ha convocato qualcosa come 38 giocatori nell’ambito del triplice impegno di questi giorni, ha portato ieri in distinta i calciatori che al momento gli danno più garanzie. Niente premi e esordi a sorpresa, con buona pace di chi sperava di vedere Tolói almeno in panchina.

E’ quindi evidente che la crescita avuta dal ragazzo brianzolo in questi mesi ha colpito positivamente il selezionatore azzurro, forse anche alla luce delle cinque presenze da titolare consecutive fatte registrare in Champions. La Coppa dalle Grandi Orecchie, si sa, è il banco di prova più importante per qualsiasi calciatore, essendo il livello più elitario del calcio a livello mondiale. Mettersi alla prova con ritmi e avversari di livello assoluto rappresenta un’occasione di confronto unica per un ragazzo come Matteo, che fino a un paio di anni fa era solo un’alternativa nello scacchiere gasperiniano.

I CONCORRENTI  Cinque convocati a centrocampo sembrano essere sicuri: Barella, Jorginho, Locatelli, Pellegrini e Verratti in rigoroso ordine alfabetico. Se il Mancio sceglierà di optare per un reparto composto da sei elementi (come probabile) potrebbe quindi essere proprio il 32 nerazzurro il nome a sorpresa dell’ultima ora. Gli avversari da temere di più nel ballottaggio? Castrovilli e Sensi paiono in ribasso in termini di prestazioni, Zaccagni non è stato nemmeno convocato, a dispetto di un super campionato finora disputato. Forse un occhio particolare andrà dato al recupero dall’infortunio di Zaniolo: se l’ultimo mese del campionato sarà fatto su alti livelli sarà facile lasciarlo fuori dai 23 per il ct, che ha sempre ammesso di stravedere per il talento giallorosso?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti